“Minturno è Traetto”, un corposo volume sulla storia e sulle tradizioni del nostro territorio

“Minturno è Traetto”, un corposo volume sulla storia e sulle tradizioni del nostro territorio

minturno traetto libroUn corposo volume sulla storia di Minturno, l’arte, le tradizioni e il suo folklore. Sono 820 le pagine che costituiscono il libro “Minturno è Traetto”, edito da Armando Caramanica Editore, e scritto a quattro mani da Alfonso e Dino Artone, due personalità molto note a livello locale, con lo scopo di raccontare in maniera esaustiva il nostro territorio. “Dopo anni di laboriosa e appassionata gestazione vede finalmente la luce un libro fondamentale per la nostra cultura locale, perché ha radici e ispirazione nei valori più profondi del nostro essere figli e cittadini di questa terra straordinaria – vero dono di Dio e della natura – circoscritta dal Golfo di Gaeta e classificata tra i dieci luoghi più miti e suggestivi al mondo”, spiegano i due autori.

Un’opera unica nel suo genere nella letteratura folkloristica italiana, la quale è certamente ricca di opere similari ma tutte per lo più specialistiche o parziali, perché limitate a dizionari dialettali o a letteratura vernacolare dei singoli paesi o Comuni, con separate o limitate escursioni culturali o ambientali. Questo corposo testo, invece, dà uno spaccato unico, completo e perfino cronologico della nostra terra, spaziando tra storia e geografia, tra arte e ambiente, clima e paesaggio, economia e qualità della vita, attività e abitudini, costumi e tradizioni, giochi, modi di dire, cantilene, ninne nanne e religiosità, e storie di personaggi illustri, con una inattesa letteratura dialettale locale e un conclusivo ed esaustivo vocabolario in italiano-traettese e traettese-italiano. Il tutto è arricchito da immagini e foto attuali e d’epoca, anche inedite.

Un libro prezioso dunque, che potrà risvegliare sopiti sentimenti di attaccamento alla nostra terra e alla nostra storia, in un tempo – quello di oggi – in cui valori antichi, quali l’amore per la casa e la famiglia, per le tradizioni, per la natura, per l’arte e perfino per le istituzioni, sono offuscati o spenti – oltre che da pessimismo e diffidenza o per difficoltà sociali ed economiche – anche per forme sempre più diffuse di egoismo e di mancanza di socializzazione, solidarietà e fraternizzazione.

Scrive nella presentazione Pier Giacomo Sottoriva: “Questo libro è cosa diversa. È una dichiarazione di amore per tutto ciò che odora di Minturno, di aurunco, di personaggi, di lingua parlata e in procinto di diventare roba da archivio, di feste, di cicli della vita, di cronaca spicciola o persino di attualità nella sua forma più effimera: cose che talvolta durano nel privato, ma che si stravolgono negli anni cambiando continuamente volto in una rincorsa contro il tempo, che trasformerà l’attualità in memoria… Io chiamerei questo sforzo di Dino e Alfonso Artone, ricerca del genius loci, quello spirito che unisce in repubblica federata Minturno e le sue frazioni; afflato che rievoca ancora oggi le antiche lotte per la sopravvivenza degli Aurunci rispetto ai Romani invasori, trasformandosi in nostalgia di confine… Se un libro è ciò che esso riesce a suscitare nel lettore, questo libro è anche l’inconscio raffronto tra ieri e oggi, distonia tra tempi diversi, specchio di un tempo andato nel quale si riflette, deformandosi, l’odierna vita. Perché la vita non è solo quella dell’individuo, che si esaurisce in uno spazio temporale più o meno lungo, ma è la sintesi delle varie vite che il genius loci crea attraverso le società che si susseguono”.

Il volume, la cui copertina è disegnata dall’artista Lara Artone, sarà in vendita la prossima settimana nelle librerie e nelle edicole, mentre è già disponibile online sul sito di Armando Caramanica Editore.

GLI AUTORI
Alfonso Artone

Alfonso Artone

Alfonso Artone

39 anni, laureato in Economia, ha completato il triennio di Ingegneria Elettrica. Lavora al Fondo Perseo di Roma e collabora con l’ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani). È autore di due romanzi. Col primo, “Gli Angeli di Rock Castle”, è stato nel 2010 vincitore del Premio Belgioioso Giallo e finalista del Premio “Creatività e Scienza” di Salerno nel 2009, dove ha conquistato anche il premio per la migliore copertina (di Lara Artone). Il secondo romanzo, del 2013, “Mondo Senza Tempo: il segreto del Prescelto”, è stato a lungo primo nella classifica tra i best seller di Fantascienza in “Amazon” e tra i libri più venduti oggi in Italia. Alfonso Artone è anche blogger (Minturnet, Giallo Scientifico, Golfogaeta), e collabora con alcuni periodici e testate giornalistiche (L’Avvenire), in particolare su arte, cultura e sociale. È presidente dell’Associazione Culturale Aquadro, del Circolo Stella Maris e membro del Direttivo del Premio Dragut. Premiato con medaglia al valore civile dal Presidente Nazionale dell’ANCI per il volontariato svolto nella “Emergenza Abruzzo”.

Dino Artone

Dino Artone

Dino Artone

Medico-chirurgo con più lauree e specializzazioni, già Direttore Sanitario nella ASL di Latina e Docente in Tecniche della Comunicazione (Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione). Diplomato in Health Services Management (SDA Bocconi di Milano), autore di oltre 120 pubblicazioni, di cui almeno settanta in campo letterario. Raccolte di versi tra cui: Crono e Mnemosine (Premio Platano d’oro per medici scrittori), Jocundo Joco (Premio Spallicci), Il corvo e le stelle (Premio Ippogrifo), L’origine narrante (Premio Ragusa), La danza dei mesi (Premio Seshat), Antologica (Premio Firenze, Premio Anterem),ecc. Romanzi e racconti tra cui: Il gigante (Premio Ecologico), Il buio e la veglia (Premio Editori Uniti), Quisling (Premio Giano), La cenere e il fuoco, Il broker e la robinia, Il Pigerrimo, Le vie dell’inferno, Misfatti di cronaca, Mamà, Homo, Nano di corte, ecc.- Opere teatrali tra cui: ‘A veduvella (Premio laureandi Università di Napoli), La garçonniere (Premio Selezione RAI), Par’e patta (Premio Pascarella), Maria e Maria (Premio Rai-TV), La Bisbetica napoletana, La Bisbetica romana, ecc. Sue opere sono state presentate da Dario Bellezza, Mario Dell’arco, Orazio Costa Giovangigli, Giacinto Spagnoletti, Carlo Rao, Gianni Toti, Stanislao Nievo, Maria Luisa Spaziani, Plinio Perilli, Renzo Paris, Renato Filippelli, Luigi Maria Torraca, Giuseppe Napolitano, Francesco De Nicola, Elio Pecora, Lina Greco Grossi, Roberto Carifi, Domenico Adriano, Crescenzo Fiore. Recensioni di Giorgio Manganelli, Giorgio Bàrberi-Squarotti, Mario Pomilio, Michele Prisco. Collabora a pagine letterarie di testate e riviste. Presente in Antologie letterarie.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share