Stefanelli presenta un’interrogazione sul servizio mensa

Stefanelli presenta un’interrogazione sul servizio mensa

Gerardo Stefanelli

Gerardo Stefanelli

Il capogruppo di Minturno Cambia, Gerardo Stefanelli, ha presentato un’interrogazione sulla situazione economico-finanziaria relativa all’erogazione del servizio mensa. Il documento è stato inviato all’assessore alla pubblica istruzione Vincenzo Fedele, al delegato ai servizi sociali Elena Conte, all’assessore al bilancio Gianfranco Colacicco e per conoscenza anche al sindaco Paolo Graziano e al presidente del consiglio comunale Gianni Izzo. Nell’interrogazione Stefanelli premette che “il Comune di Minturno assicura il servizio mensa nelle scuole elementari e dell’infanzia degli Istituti comprensivi di Minturno e di Scauri; tale servizio rientra nei cosiddetti servizi a domanda individuale, ragion per cui una buona percentuale dei costi del servizio deve ricadere sugli utenti effettivi del servizio e non totalmente sulla fiscalità generale; il Comune di Minturno ha scelto di non esternalizzare la gestione di tale servizio per assicurare una migliore qualità dello stesso; il Comune ha scelto come modalità di pagamento quello della retta mensile (calcolata in base al reddito degli utenti) in luogo dell’acquisto di singoli ticket; nell’approvazione del bilancio 2013 si è venuti a conoscenza di un alto livello di evasione nel pagamento delle rette per gli utenti del servizio mensa il protrarsi di un’alta percentuale di evasione nel pagamento della retta va a svantaggio della fiscalità generale e non è sicuramente giusto nei confronti di chi invece provvede regolarmente al pagamento delle quote dovute”. Dopo l’ampia premessa, l’esponente chiede di sapere, relativamente alla situazione degli anni scolastici 2012-2013 e 2013-2014 “quanti utenti hanno fatto regolarmente domanda per usufruire di tale servizio, e a quanti è stato riconosciuto effettivamente il diritto di usufruirne; quanti di questi utenti risultano morosi e per quali importi; quanti e quali atti di recupero sono stati promossi dagli Uffici nei confronti degli utenti morosi; l’elenco nominativo (consegnato per iscritto e nel rispetto della privacy) degli utenti che non hanno provveduto al pagamento ad eccezione di quelli esonerati per legge, regolamento o per disposizione degli organi amministrativi e/o politici”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share