Nasce a Minturno l’Associazione delle famiglie dei malati di Alzheimer

Nasce a Minturno l’Associazione delle famiglie dei malati di Alzheimer

adult helping senior in hospitalE’ nata nei giorni scorsi a Minturno l’Associazione delle Famiglie dei Malati di Alzheimer con lo scopo di essere di supporto e aiuto nell’affrontare le mille difficoltà che ogni nucleo familiare incontra quando si ha la disgrazia di avere un componente colpito da questa malattia neuro cognitiva che oggi in Italia raggiunge il 10 per cento della popolazione Italiana. La malattia, che ha una forte presenza anche nel nostro Comune e ancor più nel Distretto Sanitario Formia-Gaeta-Minturno, ha uno sviluppo molto subdolo che a volte è difficile da individuare ma, purtroppo, un decorso ormai noto e studiato e non conosce, come sempre, una serie di aiuti e assistenze che sono presenti solo nei centri delle grosse città e quasi mai nelle periferie urbane e come noi nei piccoli centri.

Proprio la mancanza di un approccio certo e di un tragitto assistito ha fatto nascere la volontà di alcuni concittadini, che vivono personalmente la malattia, di far nascere l’Associazione, con lo scopo di aiutare le famiglie colpite con percorsi già codificati e conosciuti.

Saranno formati volontari per l’assistenza dei malati e cercheremo di aprire un Centro Diurno (chiamati anche centri di sollievo), perché sollevano molte incombenze assistenziali, caricate sulla famiglia, affidando il soggetto ad operatori specializzati, per alcune ore della giornata.

L’Associazione si relazionerà con strutture della Regione Lazio per far crescere la “cultura” dell’assistenza, che a volte è relegata alla buona volontà delle famiglie che sono per la maggior parte impreparate ad affrontare tali temi e lasciate sole di fronte a tali compiti. Sarà l’avamposto di una serie di problematiche che diventano ogni giorno più difficili da trattare e da curare.

Il primo compito sarà quello relazionarsi con il Distretto Sanitario Intercomunale, per attivare tutte le procedure di assistenza conosciute e a dirigere l’Associazione, per il primo quadriennio è stato nominato Pietro Vladimiro De Siena che, nei prossimi giorni, coordinerà l’immenso lavoro che verrà messo in campo che, come detto, inizierà con la creazione di banca dati dei malati, di un comitato scientifico/di lavoro, passando poi alla nascita dei Centri Diurni (o Centri di sollievo), di corsi professionali per gli Assistenti, di una banca dati di volontari, di una serie di opuscoli per le famiglie, di una serie d’iniziative per conosce, e quindi affrontare meglio, le più normali esigenze e metodologie dei malati di Alzheimer.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share