Rifiuti, rientrato lo stato di agitazione dei 37 lavoratori

Rifiuti, rientrato lo stato di agitazione dei 37 lavoratori

Ego Eco

Ego Eco

E’ rientrato lo stato di agitazione dei 37 addetti al servizio di raccolta dei rifiuti del Comune di Minturno per i ritardi sul pagamento degli stipendi. Grazie a un’intesa tra il sindacato A.S.La COBAS, l’ASA (la ditta di Latina che gestisce l’appalto per la raccolta rifiuti) e l’amministrazione comunale i lavoratori riceveranno lo stipendio tra oggi e domani. Secondo quanto riferito dalla sigla sindacale, la stessa ASA aveva informato i propri dipendenti che la retribuzione di febbraio 2014 non sarebbe stata pagata nei tempi previsti (ovvero entro il 15 di marzo), a causa del ritardo dei pagamenti di alcune fatture da parte del Comune di Minturno. Sembra, quindi, che sia stato trovato un accordo per l’emolumento. Prosegue, invece, il braccio di ferro con la Ego Eco, azienda che ha gestito l’appalto fino al 24 luglio 2013, in quanto gli operai devono ancora ricevere l’ultima mensilità, le ferie, i permessi e il trattamento di fine rapporto. Si parla di una cifra che supera i 200mila euro. Ragion per cui l’ufficio legale dell’A.S.La COBAS si è attivata già da tempo presso il Tribunale di Cassino, per tutelare i propri iscritti, e sono in corso azioni giudiziarie e pignoramenti nei confronti della Ego Eco per il recupero delle somme.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share