Mega antenna a Scauri, necessaria una variante ubicativa

Mega antenna a Scauri, necessaria una variante ubicativa

Antenne

Antenne

Sono emerse due importanti novità in queste ultime ore in merito alla situazione della mega antenna a Scauri, che ha scatenato tante polemiche nei giorni passati. La prima riguarderebbe – utilizziamo il condizionale in assenza di conferme ufficiali – una variante ubicativa dell’impianto. Secondo quanto si apprende, infatti, il palo dovrebbe subire uno spostamento non essendo stato segnalato con esattezza nel progetto il punto esatto dove posizionarlo. Una novità di un certo rilievo, in quanto, come già accennato, le tre compagnie telefoniche dovranno redigere una variante ubicativa e non solo, perché andranno richiesti nuovamente anche i pareri urbanistici e paesaggistici. Il che significa iniziare da capo tutto l’iter, allungandosi considerevolmente i tempi per l’installazione.

L’altra notizia, altrettanto rilevante, è che il terreno non è di un unico proprietario, in quanto di proprietà di due fratelli. E proprio uno di loro non sarebbe stato interpellato dai tre colossi telefonici per l’installazione. Tra l’altro, quest’ultimo avrebbe espresso la propria contrarietà a questa operazione, inviando alle tre compagnie anche una lettera. Un fatto che rende ancora più ostacolato l’iter per l’installazione.

Intanto, l’assessore all’ambiente Luca Salvatore ha avuto un primo dialogo con l’Arpa Lazio e incontrerà prossimamente il direttore tecnico per fare il punto della situazione sugli impianti sul territorio minturnese. “Ho inoltre avuto un incontro – dichiara l’assessore Salvatore – con una società che si occupa della redazione dei Piani Antenne. Mi hanno illustrato la loro proposta per risolvere il problema, che riguarderà anche il monitoraggio della situazione elettromagnetica. È una ditta seria, accreditata anche sui siti ministeriali come fornitori delle pubbliche amministrazioni. Hanno già seguito diversi Comuni in tutta Italia, dove hanno vinto tutti i ricorsi. Riuscirebbero a sviluppare il piano anche in 30-40 giorni. Attendiamo quindi la loro proposta economica per valutare la loro offerta. Queste delle antenne è un problema che va affrontato con serietà”.

Infine, il comitato civico “No Ant” si riunirà domani sera alle 20, sempre presso la sede della Pro Loco di Minturno in via Appia a Scauri, mentre è stata convocata dal presidente Americo Zasa la commissione igiene, ambiente e sanità per venerdì mattina, alle ore 11, per discutere della nuova antenna. E’ stato invitato anche l’assessore Salvatore per relazionare sulle ultime novità.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share