• Home »
  • Politica »
  • Al più presto un piano antenne, le richieste della commissione igiene e ambiente
Al più presto un piano antenne, le richieste della commissione igiene e ambiente

Al più presto un piano antenne, le richieste della commissione igiene e ambiente

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Redazione e adozione immediata del piano antenne. È senza mezzi termini la richiesta del presidente della commissione igiene, ambiente e sanità Americo Zasa nella riunione tenutasi questa mattina presso il palazzo comunale di Minturno. Richiesta condivisa anche dai membri della commissione: Maurizio Faticoni, Francesco Sparagna, Mino Bembo, Gianni Izzo e Mario Ruberto. Erano presenti anche l’assessore all’ambiente Luca Salvatore e, come uditrice, Mimma Nuzzo. È stata confermata dall’assessore Salvatore e dal consigliere Faticoni la notizia della necessità di una variante ubicativa per l’antenna di 36 metri di Scauri, che quindi farebbe slittare di alcuni mesi l’installazione dell’impianto.

L’imperativo della commissione è quello di spingere sugli uffici per approvare il piano antenne al più presto. Allo scopo, il presidente Zasa ha messo a verbale la seguente dichiarazione:

“Ho convocato questa commissione perché ritengo prioritaria – al di là di qualunque altro interesse – la tutela della salute dei cittadini, anche alla luce dell’ultima sentenza del TAR Lazio n. 1021 del 27 gennaio 2014 (disponibile alla fine dell’articolo) che allego al presente verbale. Ricordo a tutti che circa un anno fa, insieme all’Assessore Lepone, mi feci promotore dell’approvazione in Consiglio Comunale del Regolamento per l’istallazione degli impianti di telecomunicazioni. Fu una nostra iniziativa benché non rientrasse nelle competenze specifiche del settore igiene e ambiente, bensì dell’urbanistica.  Infatti ai lavori del consiglio partecipò, con un ruolo tecnico e consultivo l’arch. Gallucci, che aveva predisposto il regolamento. Dopo l’approvazione in Consiglio, l’Ufficio Urbanistica avrebbe dovuto adottare il relativo piano, cosa che, ad oggi, ancora non è stata fatta. Dal momento che è mio preciso dovere, come presidente della commissione Sanità, chiedere che le questioni che oggi sono di nuovo sul tappeto, riguardo all’istallazione dell’antenna, che interesserebbe ben tre gestori di telefonia, siano inquadrate e risolte tenendo conto, prioritariamente della tutela della salute dei cittadini, pretendo l’immediata adozione del piano e soprattutto che, prima che lo stesso venga adottato, sia portato in commissione ed esaminato”.

La commissione si è aggiornata alla riunione della prossima settimana, durante la quale si discuterà sulla situazione del canile comunale.
Giuseppe Mallozzi

DOWNLOAD: TAR Lazio 4 marzo 2014 Sentenza Antenne Telefonia

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share