• Home »
  • Politica »
  • Oltre un milione e mezzo di debiti fuori bilancio: la maggior parte per spese legali
Oltre un milione e mezzo di debiti fuori bilancio: la maggior parte per spese legali

Oltre un milione e mezzo di debiti fuori bilancio: la maggior parte per spese legali

Il Comune di Minturno

Il Comune di Minturno

Superano il milione e mezzo i debiti fuori bilancio. Esattamente 1.571.080,27 euro. Il documento, discusso nella commissione finanze della scorsa settimana, approderà prossimamente in consiglio comunale e presenta 126 voci. La prima cosa che colpisce è la quantità dei debiti imputati al servizio contenzioso: sono ben 84, molto più della metà del totale. Ciò che si evince dal computo, inoltre, è che molte di queste spese legali ancora da pagare risalgono ai primi anni 2000, qualcuna addirittura prima: due parcelle risalgono, infatti, al 1994 e sono da accreditare all’avvocato Franco Ciufo (6.565,10 euro) e all’avvocato Vincenzo Colalillo (3.120 euro); altre due sono del 1998 e del 1999, sempre dell’avvocato Colalillo, rispettivamente di 6.240 euro e di 3.120 euro.

Ma non solo parcelle da pagare ai legali che hanno rappresentato l’Ente, vi sono anche tante sentenze (Tar, sinistri ecc.) in cui il Comune di Minturno risulta condannato e quindi deve risarcire i ricorrenti.

Scorrendo l’elenco si leggono cifre che superano i tre zeri. Come quella riferita alla sentenza n. 11/2012 della Indeco Srl, per la quale l’Ente deve sborsare ben 128.331,65 al Comune di Latina e che è in corso di liquidazione in tre rate da 42.777 euro. E ancora, la famosa sentenza della Corte d’Appello che ha dato ragione all’architetto Lucia Gallucci, responsabile del servizio urbanistica, con un risarcimento che ammonta a 94.697,60 euro, di cui 34.653,59 euro sono stati già liquidati con lo stipendio di febbraio 2013. Altra batosta è quella di 55.971,27 euro per la sentenza n. 273/2012 del Tribunale di Gaeta vinta da Benedetto Vozzolo.

Le altre voci del documento dei debiti fuori bilancio riguardano i servizi sociali, i lavori pubblici, l’urbanistica e qualche altro settore. Da notare, infine, che i debiti accumulati si fermano al 2012, nessuna voce riguarda lo scorso anno.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share