Tragedia a Minturno: 33enne si suicida gettandosi sotto un treno

Tragedia a Minturno: 33enne si suicida gettandosi sotto un treno

suicidio trenoUn triste avvenimento di cronaca avvenuto questa mattina. Un uomo di 33 anni, Gianfranco D’Adamo di Minturno, si è gettato sotto un treno merci all’altezza del chilometro 141. Il traffico ferroviario Napoli- Roma è stato bloccato e la polizia ferroviaria di Formia si trova ancora sul posto per cercare di far luce sul suicidio. Il fatto è avvenuto intorno a mezzogiorno. Il giovane, che soffriva di problemi psichici, si trovava da pochi mesi in cura presso la Comunità Terapeutica “Maricae”, dalla quale è uscito incamminandosi in via Fontana di Voza. Superato il vicino ponte sovrastante i binari ferroviari è sceso giù per le scale utilizzate dai tecnici di Trenitalia. Il cancello era aperto, quasi completamente divelto, il che ha facilitato la discesa al 33enne. Secondo quanto ricostruito dagli agenti della Polfer, l’uomo si sarebbe incamminato lungo i binari gettandosi contro il treno merci che stava sopraggiungendo. L’impatto è stato letale. Il corpo è stato sbalzato via.  Sono in corso ulteriori accertamenti. Sembra che il 33enne non abbia lasciato alcun biglietto. I residenti della zona rimarcano il fatto che quel cancello è sempre aperto e rappresenta un pericolo per i bambini che potrebbero scendere non curanti del pericolo. Il pm Francesco Cerullo della Procura di Cassino, titolare delle indagini, ha disposto l’esame autoptico per domani mattina, presso l’obitorio del cimitero di Castagneto a Formia. I funerali, curati dalla ditta Gabriele Vento, si svolgeranno sabato pomeriggio presso la Chiesa della Resurrezione di Gianola.
Giuseppe Mallozzi
PHOTOGALLERY
DSC04105 (Medium) DSC04106 (Medium) DSC04108 (Medium) DSC04109 (Medium)

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share