• Home »
  • Politica »
  • Ex LSU, consiglio straordinario per discutere la mozione presentata dalla minoranza
Ex LSU, consiglio straordinario per discutere la mozione presentata dalla minoranza

Ex LSU, consiglio straordinario per discutere la mozione presentata dalla minoranza

Gli ex LSU al consiglio comunale

Gli ex LSU al consiglio comunale

Doppio consiglio comunale tra due settimane. Dopo quello fissato per il 2o maggio, alle ore 19,30, dedicato all’approvazione del consuntivo 2013, ne seguirà un altro, in seduta straordinaria, il 23 maggio, sempre alle ore 19,30, durante il quale si discuterà la mozione presentata dalla minoranza in merito alla situazione degli ex LSU. In particolare i consigliere firmatari (Gerardo Stefanelli, Mimma Nuzzo, Raffaele Chianese, Pino Russo e Giuseppe Tomao) chiedono il ritiro della delibera di giunta n. 97 del 15 aprile 2014 con la quale sono stati annullati gli atti di stabilizzazione e l’immediato reintegro dei 35 dipendenti comunali licenziati. Inoltre, viene richiesto al sindaco Paolo Graziano di “proseguire la vertenza con la Regione Lazio per il recupero dei soldi erogati a seguito di convenzione stipulata validamente dal Comune” e di “farsi promotore verso il Governo nazionale, insieme a tutti i Comuni che soffrono della stessa problematica, unitamente alla Regione Lazio, per ottenere la stabilizzazione definitiva dei dipendenti comunali in deroga all’art.1 comma 557 della legge 296/206 e s.m.i. ed ad altri limiti di legge sopravvenuti”.

Di seguito il testo integrale della mozione:

IL CONSIGLIO COMUNALE

Premesso che il Comune di Minturno ha proceduto, con delibera di G.C. n.97 del 15/04/2014, alla revoca degli atti amministrativi con cui furono stabilizzati 35 LSU che prestavano servizio da anni presso gli uffici comunali;

visto che tale revoca scaturisce da una serie di considerazioni svolte dalla Corte dei Conti e relative al mancato rispetto di alcune condizioni essenziali per poter dare luogo alla stabilizzazione, come ad esempio il rispetto del patto di stabilità e del limite vincolo alle assunzioni;

considerato che il mancato rispetto di tali condizioni è dipeso dal fatto che la Regione ha sempre dichiarato che le risorse per la stabilizzazione provenivano da fondi comunitari che in quanto tali prevedano l’esclusione delle stesse dal computo per il rispetto del cd patto di stabilità;

accertato che il Comune di Minturno ha rispettato tutte le indicazioni legislative poste a condizione della stabilizzazione, ad eccezione di quelle la cui inesattezza è stata causata dalle condizioni falsamente addotte dalla Regione Lazio;

ricordato che proprio in considerazione di quanto sopra il Comune di Minturno ha dato incarico all’Avv. Maurizio Mele di recuperare dalla Regione le somme derivanti dalla stipula della convenzione per la stabilizzazione;

visto che anche il responsabile del personale in sede di predisposizione del conto consuntivo 2013 ha valutato l’opportunità di considerare i residui attivi relativi come un titolo di credito per l’Ente pertanto conservati tra i residui attivi del conto del Bilancio;

richiamato la necessità di una coerenza dell’operare amministrativo del Comune e la necessità di recuperare le somme che il Comune ha erogato in funzione di una Convenzione valida ma viziata per colpa grave della Regione Lazio;

visto anche la sentenza del Giudice del lavoro del 17/09/2013 con cui sono stati reintegrati i 35 lavoratori ex LSU già sospesi dall’attuale Amministrazione nel mese di agosto ed a cui il Comune ha dovuto comunque pagare un periodo di lavoro (senza avere la corrispondente controprestazione) arrecando di fatto già un danno erariale;

considerato che un eventuale contenzioso molto probabilmente vedrebbe il Comune nuovamente soccombente ed esposto ad un concreto, immediato ed ulteriore danno erariale;

Fa voto affinché il Sindaco e la Giunta Comunale provvedano

1)       Al ritiro della delibera di G.C. n.97 del 15/04/2014 con cui sono stati annullati gli atti di stabilizzazione

2)       Al reintegro immediato dei 35 dipendenti comunali

3)       A proseguire la vertenza con la Regione Lazio per il recupero dei soldi erogati a seguito di convenzione stipulata validamente dal Comune

4)       A farsi promotore verso il Governo nazionale, insieme a tutti i Comuni che soffrono della stessa problematica, unitamente alla Regione Lazio, per ottenere la stabilizzazione definitiva dei dipendenti comunali in deroga all’art.1 comma 557 della legge 296/206 e s.m.i. ed ad altri limiti di legge sopravvenuti

 

Minturno lì 05/05/2014

I Consiglieri Comunali

Stefanelli Gerardo

Nuzzo Immacolata

Chianese Raffaele

Russo Giuseppe

Tomao Giuseppe

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share