• Home »
  • Cronaca »
  • Concorso Vigili urbani: dubbi di legittimità. Diffidata l’amministrazione comunale
Concorso Vigili urbani: dubbi di legittimità. Diffidata l’amministrazione comunale

Concorso Vigili urbani: dubbi di legittimità. Diffidata l’amministrazione comunale

Polizia Municipale

Polizia Municipale

Continuano le polemiche sul concorso per l’assunzione a tempo determinato di 30 nuovi operatori di vigilanza nel Comune di Minturno. Dopo la denuncia dell’ex consigliere comunale Livio Pentimalli, che ha inviato la segnalazione alla Procura di Latina e non solo, ora arriva la diffida nei confronti dell’amministrazione comunale da parte di 12 partecipanti, che sono tutti vigili stagionali, difesi dagli avvocati Emilio Polidoro e Manlio Formica, che invitano ad annullare il bando di concorso in via di autotutela. Nel documento, protocollato ieri mattina, i due legali evidenziano l’illegittimità del bando in quanto “frutto di una condotta del tutto contraria ai criteri di logicità-congruità e radionevolezza dell’azione amministrativa e quindi viziato sotto una molteplicità di profili”. Innanzitutto la mancata pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale che da sola ne costituirebbe l’annullamento. Tale omissione, dicono i legali, “è talmente grave e pregnante da determinare l’illegittimità non solo del bando, ma dell’intera procedura concorsuale”. Cosa significa? Spiegano Polidoro e Formica: “Se alla pubblicazione del bando in questione seguisse lo svolgimento della procedura prevista, ivi comprese la pubblicazione della graduatoria e l’ammissione in servizio dei soggetti dichiarati vincitori, tutti gli atti compiuti – in quanto affetti da illegittimità insanabile – sarebbero suscettibili di essere annullanti a seguito di una pronuncia del giudice amministrativo”.

Altro punto di illegittimità è l’utilizzo di personale a tempo determinato per l’espletamento di servizi ordinari dell’ente comunale. Sussiste un vizio, in quanto “si tratta della volontà dell’ente comunale di ‘coprire’ mediante assunzioni a tempo determinato l’espletamento di mansioni ordinarie, inerenti il servizio di polizia locale”. Tale operato, dicono i legali, “si pone in netto contrasto con la normativa di riferimento”. Ma c’è di più, perché “qualora l’amministrazione persistesse nello svolgimento della procedura che qui si contesta, essa incorrerebbe in seri rischi di responsabilità erariale, avendo dilapitado risorse importanti al fine di attuare un procedimento illegittimo”.

Altro vizio nella procedura è quello che riguarda proprio la selezione: il bando infatti prevede una sola prova selettiva costituita da una serie di domande a risposta multiple, quando invece le modalità di accesso alla qualifica messa a bando richiedono lo svolgimento di due prove scritte e di una prova orale.

Infine, altro punto spinoso è quello dei criteri di valutazione dei titoli. Per i due legali sarebbero illegittimi in quanto si ravviserebbe un eccesso di potere per disparità di trattamento e per manifesta irragionevolezza e arbitrarietà, come pure l’altro punto riguardante la modalità di scorrimento della graduatoria.

Concludono gli avvocati Polidoro e Formica: “Al di là di tutti i vizi sopra riscontrati, occorre ribadire come gli odierni istanti da lungo tempo prestino le proprie energie lavorative a favore del comune e della collettivitò, acquisendo una professionalità che si è andata progressivamente consolidando nel corso degli anni. Non si pone in discussione la necessità di indizione di un nuovo concorso. Si richiede solo che il nuovo bando sia emanato in armonia con la normativa in vigore, che sia pubblicato nella Gazzetta Ufficiale e che concerna la copertura della posizione di operatore di vigilanza a tempo indeterminato. In seconda battuta, sarà poi possibile per l’amministrazione comunale attingere dalla stessa graduatoria per effettuare assunzioni a tempo determinato. Ci si appella al buon senso dell’amministrazione comunale”.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share