Elezioni europee 2014, il bilancio del Movimento 5 Stelle di Minturno

Elezioni europee 2014, il bilancio del Movimento 5 Stelle di Minturno

Un gazebo del M5S sul lungomare di Scauri

Un gazebo del M5S sul lungomare di Scauri

La speranza che tutto sarebbe cambiato in maniera così rapida e netta ci aveva travolti e motivati al punto che giravano nei Meetup voci che un nuovo “risorgimento italiano” stava per nascere in Italia, Minturno compreso. Tutti, a cominciare dagli exit poll, ci davano al pari se non addirittura oltre il Pd, gli stessi politici dal fiuto impeccabile avevano pronosticato sorprese in queste elezioni ed una sorpresa c’è stata, la netta vittoria di Renzi a livello nazionale e in misura nettamente minore quella di Forza Italia a livello comunale. L’onda abbattutasi nel febbraio del 2013 ha trovato in questo turno elettorale la sua risacca, abbiamo trovato la nostra dimensione di consenso reale: è  iniziato un percorso un anno fa senza sapere quanti e chi eravamo, ora ci siamo “contati”, uno zoccolo duro di elettori che hanno votato consapevoli di cosa stavano votando a differenza dell’anno precedente.

Il risultato elettorale del 2013 fu del 24% nel nostro comune, mentre oggi si attesta al 20% pur considerando che in diverse sezioni il M5S ha superato questa soglia e almeno in una è risultato il primo partito davanti a FI e PD. È da più punti di vista una fortuna che un calo si avvenuto ora (concomitante con l’aumento dell’astensionismo), un calo che possiamo considerare fisiologico per un movimento che i cittadini di Minturno hanno potuto votare solo in due occasioni fin oggi e che giovane qual è sta cercando di trovare proprio in questi mesi la sua forma, la sua organizzazione e la sua radicalizzazione a livello locale tramite la creazione e la partecipazione ai Meetup (quello Minturno-Scauri  conta ad oggi quasi 50 iscritti ) e ai canali d’informazione in rete.

Il Meetup Movimento Cinque Stelle Minturno-Scauri vuole ovviamente ringraziare i 1784 cittadini elettori che domenica 25 maggio hanno scelto l’onestà e la coerenza di un gruppo politico giovane, libero ed in piena fermentazione: grazie anche a questi voti, tre candidati della nostra circoscrizione (Agea Laura, Tamburrano Dario e Castaldo Fabio Massimo – quest’ultimo risulta aver ottenuto il maggior numero di preferenze nel nostro comune) ci rappresenteranno al Parlamento Europeo.

Sappiamo oggi meglio di ieri quanto sia duro cambiare una cultura politica in un paese come l’Italia, lo sforzo sarà ancor più difficile nei piccoli centri come Minturno, dove il voto clientelare ancora la fa da padrone, dove le nuove liste, civiche e non, di solito fanno capolino solo un mese prima delle elezioni. Siamo convinti, però, che molti cittadini abbiano recepito il messaggio del M5S e molti altri che non ci hanno votato sono alla porta incuriositi, in un certo senso consapevoli che, nonostante alcuni errori, la direzione intrapresa per rinnovare e sovvertire questo claudicante sistema politico è quella giusta… per gli uni e per gli altri e per tutti quelli che non condividono in ogni caso il nostro operato non arretreremo di un passo ma procederemo avanti, come una comunità, con partecipazione, solidarietà, sostenibilità ma soprattutto con onestà e senza contributi pubblici… a riveder le stelle…

Meetup Movimento 5 Stelle di Minturno

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share