• Home »
  • Politica »
  • Terrazze sulle spiagge libere, il Movimento 5 Stelle chiede chiarimenti
Terrazze sulle spiagge libere, il Movimento 5 Stelle chiede chiarimenti

Terrazze sulle spiagge libere, il Movimento 5 Stelle chiede chiarimenti

terrazza-mare-scauri-1Il Movimento 5 Stelle di Minturno interviene in merito all’opera non realizzata dei terrazzamenti sulle spiagge libere sul lungomare di Scauri, chiedendo chiarimenti all’amministrazione comunale sullo stato dei lavori. “Non vogliamo fare critiche e accuse gratuite – si legge nella nota stampa – non servono… o meglio, avremmo potuto come molti e comodamente da casa, cavalcare disavventure altrui per attirare consenso e sindacare sui temi caldi del momento o su quelli appena passati come: i bandi per le assunzioni dei vigili, le criticità della raccolta rifiuti, gli screzi delle fazioni avverse nella stessa maggioranza, i disservizi giornalieri, la riuscita o meno ‘di notti in bianco’, o altri problemi più o meno gravi che anno per anno si ripetono ciclicamente uguali a se stessi, come purtroppo, per esempio, il lungomare al buio di notte (e illuminato di giorno). Potremmo addirittura come semplici cittadini prevedere le questioni dei prossimi giorni e dei prossimi mesi come: il rinnovo del contratto, a fior di migliaia di euro, alla cooperativa di salvamento delle spiagge libere (per puro caso società molto vicina politicamente alla maggioranza) o alla Soes; le purtroppo certe situazioni di degrado del decoro urbano che avverranno nei 15 giorni di turismo ad alta intensità (ma di bassa qualità, ammettiamolo); per l’appunto il tema del turismo non valorizzato e non più giovane e ormai destinato ad attrarre solo quei nativi Minturnesi residenti all’estero; l’assenza di stagioni teatrali e/o di spettacoli al Teatro Romano, ormai senza più programmazione; la mancanza di censimenti locativi; i disservizi idrici; le bandiere “marroni”, ecc ecc.

In questo senso non ci sovrapporremmo al lavoro della stampa locale e alla voce dei cittadini che sui social network puntualmente denunciano ma cercheremo di fare proposte e dare risposte ogni qual volta ci sarà possibile e quando saremo impossibilitati a farlo chiederemo le informazioni dovute proprio come in questo caso”.

“Vorremmo perciò rigirarvi – prosegue la nota – delle domande che molti cittadini ci rivolgono, domande riguardo un’opera (pare dimenticata) alle quali non ci riesce allo stato attuale di dar risposte: la richiesta che facciamo all’amministrazione è quella di motivare la differenza che passa tra il cartello lì fissato in bella mostra e la cruda realtà dell’inadempienza che lo circonda.

terrazza-mare-scauri-2Perché il lavoro non è finito? Non ci sono i soldi? E perché l’avete iniziato? I fondi arriveranno tra poco? Quando? Basteranno? La prosecuzione dei lavori sarà concomitante con la stagione balneare già iniziata ? Speriamo di no, ormai… Perché avete deciso di toglierci altra spiaggia libera pur avendo piazzali già presenti su tutto il lungomare? Si poteva sfruttare questo contributo regionale in altra maniera, per esempio, realizzando un passaggio sicuro alla spiaggia interna di monte d’Argento, costruendo dei pontili protesi in mare o un chiosco in legno su palafitta direttamente in mare, era possibile potenziare i servizi di terra delle spiagge non affidate ai privati provvedendole di cabine, bagni e/o interramento e prolungamento degli scoli delle ‘acque chiare’. Perché è stata preferita l’attuale soluzione? Forse per non far torto ai proprietari di lidi?”

monnezza-sulla-spiaggia“Questa richiesta di chiarimenti – conclude il Movimento 5 Stelle – è fatta per non dimenticare che esiste un popolo, una cittadinanza che ha voglia di sapere prima di lamentarsi e criticare, ben conoscendo i limiti e le difficoltà di un’amministrazione (figlia ovviamente di se stessa) che non potrà con una bacchetta magica risolvere gran parte dei problemi generati dalle precedenti amministrazioni (molti componenti delle quali, però, rivediamo ancora oggi in consiglio comunale). Informateci e metteteci a conoscenza dei fatti: è un momento difficile per tutti, ma quando si sta male l’angoscia più grande è non sapere di che malattia si soffre”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share