Parcheggi autogestiti da abusivi al Parco Recillo

Parcheggi autogestiti da abusivi al Parco Recillo

Parco Recillo

Parco Recillo

La zona di Recillo, a Marina di Minturno torna di nuovo alla ribalta, questa volta per la questione riguardante la presenza di parcheggiatori abusivi in alcune aree non soggette a pagamento. Gli esponenti di un comitato denominato Recillo, hanno inviato una nota al nostro giornale, nella quale criticano l’Amministrazione guidata da Paolo Graziano, accusato di non aver rispettato le promesse fatte in campagna elettorale relative al rilancio del territorio e del turismo. Nel mirino ci sono i parcheggiatori abusivi, che, secondo il comitato, si piazzano nelle uniche aree libere, dove non è prevista la sosta a pagamento.

«La presenza degli abusivi – si legge nella nota del neonato comitato – è sempre più massiccia e non si limita all’offerta, ma con richieste di cinque euro». Per il comitato civico, che ha annunciato che non si fermerà qui per debellare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, il sindaco non ha scelto la via migliore per dare una nuova immagine di sé. In effetti nella zona di Recillo ci sono delle aree dove si può parcheggiare, evitando le strisce blu, ma secondo i componenti del movimento si pagherebbe lo stesso per la presenza di parcheggiatori abusivi, che imporrebbero il versamento di una quota.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share