• Home »
  • Politica »
  • L’opposizione critica le deleghe agli assessori della giunta Graziano
L’opposizione critica le deleghe agli assessori della giunta Graziano

L’opposizione critica le deleghe agli assessori della giunta Graziano

Il Consiglio Comunale di Minturno

Il Consiglio Comunale di Minturno

Un po’ tutta l’opposizione all’ultimo consiglio comunale ha espresso perplessità per le deleghe date ai cinque assessori che compongono la giunta Graziano. A cominciare da turismo, scuola e cultura. In particolare, la prima a intervenire è stata Mimma Nuzzo, capogruppo del Pd, che ha subito iniziato il suo intervento proprio dalla mancata assegnazione del delicato incarico del turismo.

Una delega che al momento resta in mano al sindaco Paolo Graziano, il quale essendo stato direttore dell’Apt di Latina – come ha spiegato in assise – intende proseguire il discorso dei Patti Territoriali, per poi assegnare la delega in seguito. Non ancora chiaro se questa sarà esterna oppure sarà affidata a uno dei cinque assessori in carica.

La cultura, invece, è stata assegnata a un delegato esterno, ovvero Enrico Bruno, che si occuperà anche del rilancio dei centri storici. Critiche anche sulla scuola, assegnata ad Aristide Galasso, persona – secondo la Nuzzo – non adeguata a sostenere tale ruolo svolgendo l’attività professionale di medico.

Altre perplessità sono state espresse dal consigliere comunale di Città Nuove Maurizio Faticoni, in particolare sullo «spacchettamento» dei servizi sociali, di fatto divisi tra Gianfranco Colacicco, Artistide Galasso per quanto riguarda assistenza domiciliare e disabilità, e Manuela Cappuccia per politiche giovanili e pari opportunità. Faticoni ha espresso una valutazione negativa anche sul fatto che in commissione i consiglieri dovranno interloquire con ben tre assessori anziché uno.

Infine, ipotesi di incompatibilità sono state sollevate dal consigliere comunale di Minturno Cambia, Gerardo Stefanelli, in particolare verso Fabio Saltarelli, che detiene l’assessorato all’urbanistica e ai lavori pubblici. Stefanelli ha infatti dichiarato apertamente al sindaco e alla giunta di stare attenti a che non si verifichino – data l’attività professionale di Saltarelli – anomalie nell’affidamento degli incarichi edili.

Nel merito, l’opposizione si è dimostrata compatta nel vigilare sull’operato dell’amministrazione e pronta a denunciare qualsivoglia irregolarità.
Giuseppe Mallozzi

La Provincia 22-06-2012

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share