Staff del sindaco, si dimette Francesco Bruno

Staff del sindaco, si dimette Francesco Bruno

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Ha rassegnato le dimissioni ieri mattina il collaboratore inserito nello staff del sindaco di Minturno Paolo Graziano, Francesco Bruno. Le ragioni sarebbero per motivi di salute. Il dottor Bruno, attualmente in pensione, era stato chiamato dal primo cittadino per affiancare l’amministrazione comunale nelle decisioni importanti, vista la sua pregressa esperienza di segretario comunale, anche perché l’attuale segretario generale Massimina De Filippis ha un incarico a convenzione associata con i Comuni di Spigno Saturnia e Santi Cosma e Damiano e quindi è presente a Minturno soltanto tre giorni a settimana. Dimissioni che seguono quelle di altri delegati e collaboratori, come il consulente sui rifiuti Attilio Novelli, Vittorio Supino, Maria Pia Lungo, e ancora prima anche quelle del segretario comunale Ivan Cerro. Per non parlare di quelle dei responsabili del servizio igiene Maurizio Fiore e Salvatore Martone, guarda caso sempre per motivi di salute. Una costante a quanto pare. Secondo indiscrezioni, le dimissioni non sarebbero per niente casuali. Basti pensare che la legittimità della posizione del dottor Bruno era stata inizialmente messa in discussione dal capogruppo del Partito Democratico Mimma Nuzzo, poi c’è stata la denuncia alla Procura e alla Corte dei Conti da parte dell’ex consigliere comunale Livio Pentimalli, e infine è giunta in Comune la lettera della Presidenza del Consiglio dei Ministri che chiedeva spiegazioni in merito. E chissà che non sia arrivata qualche altra missiva che abbia convinto lo stesso Bruno a lasciare un incarico dal costo di 24mila euro all’anno.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share