Giudice di pace, lo sfogo di un lettore

Giudice di pace, lo sfogo di un lettore

L'ufficio del Giudice di Pace di Minturno

L’ufficio del Giudice di Pace di Minturno

Riceviamo e pubblichiamo:
Spett.le Redazione, scrivo a Voi in quanto ho avuto modo di constatare che non ha reverenze nei confronti dell’attuale Amministrazione e si distingue per imparzialità!!! Ho avuto modo di sapere che nei prossimi giorni ci sarà l’ultimo atto della telenovela “Giudice di Pace di Minturno”. Sembrerebbe di capire che l’amministrazione comunale incontrerà alcuni referenti del Giudice di Pace minturnese per tentare di salvare l’insalvabile.
Immediatamente sorgono spontanee due domande:
1) se i soldi per mantenere l’ufficio non c’erano qualche settimana fa… ora hanno trovato i fondi??? In una ipotesi del genere, ancora una volta, siamo di fronte all’ennesimo dietro front dell’Amministrazione che dimostra di non saper valutare i propri passi e di non avere progettualità;
2) in questa nuova riunione chi rappresenterà la volontà del popolo o comunque degli addetti ai lavori? Sembrerebbe che dietro la volontà di mantenere l’ufficio ci siano poche anime, incerte ed anche un po’ allo sbaraglio. Voce di piazza parla di scontento nel caso di mantenimento dell’ufficio.
Se da una parte vi è l’indifferenza della cittadinanza… molti avvocati si dicono contenti di poter lavorare su Cassino considerato che avrebbero un solo riferimento geografico. Insomma… chi è che vuole mantenerlo sta veramente facendo la volontà popolare… o è un capriccio di qualche amministratore che non vuole dare la prova di aver mal gestito la situazione? L’unica valutazione che si può fare, ripetuta invano molte volte, è che l’Amministrazione avrebbe dovuto coinvolgere la cittadinanza invece di arroccarsi nel proprio castello dorato e lavorare sul “sentito dire”, sul campanilismo di qualche “Yes man” che rappresenta solo se stesso!!! Ma si sa, a Minturno la voce di chi scalpita, per motivi non conosciuti ai più che di politica non ne masticano, conta più dell’interesse collettivo!!!
E, concludendo, sovviene l’ultima domanda: spendere dei soldi per situazioni che hanno delle valide alternative conviene a discapito di investimenti su beni comunali per i quali si dimostra fatica a reperire i fondi?? (vedi la scuola di Balbo, chiusa per un anno, perché non si sapeva come renderla sicura… ed in futuro non ci saranno situazioni simili?). Si attende una risposta nei prossimi giorni da parte dell’Amministrazione che, ci auguriamo, sia per una volta coerente nelle proprie valutazioni!!!
Grazie…
Un cittadino deluso della propria scelta politica!!!

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share