• Home »
  • Politica »
  • Convenzione segretario, il gruppo Pd: “Da noi responsabilità e correttezza politica”
Convenzione segretario, il gruppo Pd: “Da noi responsabilità e correttezza politica”

Convenzione segretario, il gruppo Pd: “Da noi responsabilità e correttezza politica”

Il consiglio comunale di Minturno

Il consiglio comunale di Minturno

“Oggi il gruppo consiliare del Partito Democratico di Minturno ha dato dimostrazione di responsabilità e correttezza politica in quanto ieri ha aperto gli occhi alla maggioranza sul reale procedimento da seguire per rinnovare la convenzione con il Comune di Santi Cosma e Damiano per un anno. L’ha comunicata in tempo per non bloccare i lavori del consiglio comunale e per non restare senza segretario generale per 20 giorni in un momento in cui è necessaria la presenza pedissequa della segretaria De Filippis”. Lo dichiarano i consiglieri comunali del Pd Mimma Nuzzo e Gerardo Stefanelli a margine del consiglio comunale tenuto questa mattina. “Il gruppo Pd – continuano – ha dato dimostrazione di correttezza perché ha votato parere favorevole al rinnovo in quanto: 1) vengono aumentate le ore di permanenza, cosa che noi dicevamo fin dall’inizio, in quanto il nostro Comune, con tutte le problematiche che comportano gli uffici, ha bisogno di una presenza quotidiano di un segretario generale; 2) con questo atto il segretario viene assunto a tempo indeterminato, in quanto al termine della convenzione la segretaria De Filippis resterà a carico dell’ente. Restando solo per un anno avrebbe delegittimato la sua funzione agli occhi degli uffici comunali, in un momento in cui la macchina amministrativa fa fatica. La sua figura, tra l’altro, servirà anche ad ottemperare alle normative in materia di trasparenza e anticorruzione. Questo nostro voto favorevole è un investimento di fiducia nella persona della segretaria Dottoressa Massimina De Filippis e ci aspettiamo che questa fiducia trovi il riconoscimento nell’attività che la segretaria generale porrà in essere nelle prossime settimane, al fine di ottemperare alle prescrizioni contenute nella nota del dott. Cantone dell’Autorità Nazionale Anticorruzione. Politicamente rileviamo come questa maggioranza sia ormai completamente sfaldata: il gruppo di riferimento del sindaco Graziano non esiste più e lo stesso primo cittadino è sempre più ostaggio del gruppo del Nuovo Centrodestra. Riteniamo – concludono Nuzzo e Stefanelli – che una maggioranza siffatta non avrà la forza per affrontare con la giusta equità le scadenze che ci troveremo ad approvare, come i regolamenti Tares e Imu, i debiti fuori bilancio e il bilancio di previsione”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share