• Home »
  • Politica »
  • Mega antenna a Scauri, il Comune di Minturno ricorre al Consiglio di Stato
Mega antenna a Scauri, il Comune di Minturno ricorre al Consiglio di Stato

Mega antenna a Scauri, il Comune di Minturno ricorre al Consiglio di Stato

Antenne

Antenne

L’amministrazione comunale si è opposta alla sentenza del Tar che ha dato il via libera per l’installazione della mega antenna di 36 metri sul lungomare di Scauri (la sentenza). Lo si apprende dalla delibera n. 220 del 26 agosto 2014 (disponibile alla fine dell’articolo). La giunta ha infatti affidato l’incarico all’avvocato Giancarlo Bendinelli di Aquino per costituirsi in giudizio contro l’azienda telefonica H3G. L’incarico avrà un costo di tremila euro. Il Tar del Lazio – sezione Latina aveva dato ragione alla H3G, che aveva presentato ricorso contro il diniego dell’ufficio urbanistica del Comune di Minturno. Il tribunale amministrativo si era già espresso con una sospensiva dell’atto comunale. L’azienda telefonica aveva chiesto, nel 2012, di poter installare in un terreno privano alle spalle del campo sportivo Pirae un impianto per telefonia cellulare alto 36 metri, ottenendo anche il nulla osta dall’Arpa. Sull’installazione si era opposto di recente anche il neonato Comitato cittadino “No Ant” e in sede civile anche venti residenti. Tra l’altro, il Comune di Minturno era stato condannato dal Tar al pagamento di cinquemila euro di spese processuali.
DOWNLOAD: Delibera GC 220-2014

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share