Primi rilievi alla foce del Garigliano contro l’insabbiamento

Primi rilievi alla foce del Garigliano contro l’insabbiamento

Insabbiamento foce del Garigliano

Insabbiamento foce del Garigliano

Primi rilievi barrimetrici alla foce del Garigliano per dare una soluzione all’insabbiamento. Ieri mattina i tecnici incaricati dall’Autorità di Bacino hanno effettuato gli esami per dare il via al dragaggio della sabbia, sabbia che non può essere asportata ma solo stesa sul fondo, come spiega il sindaco di Minturno Paolo Graziano, che si è interessato in prima persona dell’emergenza. Già, perché l’insabbiamento è ormai cronico, al punto che si può attraversare il fiume a piedi, raggiungendo la sponda opposta.

In questi mesi le correnti hanno trasformato il delta, modellandola e trasformandola, anche il vicino arenile è completamente diverso rispetto all’anno scorso. Una situazione diventata ormai non più trascurabile, perché rappresenta un pericolo per la navigazione: la barriera di sabbia, infatti, non permette di entrare o uscire dal fiume, conseguenza l’incagliamento dei natanti.

Diversi i pescatori che svolgono la propria attività nel Garigliano. In passato hanno anche avanzato una diffida nei confronti degli Enti che insistono su quest’area perché non si sono preoccupati di risolvere un problema, quello delle secche, che si ripete tutti gli anni, da decenni. Da parte loro, le istituzioni sembra non riescano a mettersi d’accordo per avviare quanto prima i lavori per l’eliminazione della barriera sabbiosa.

A sottolinearlo è lo stesso sindaco Graziano: «I problemi sono ormai di carattere burocratico. Su quest’area insistono tanti Enti: due Comuni, due Province, due Regioni, l’Autorità di Bacino, la Sovrintendenza per i beni archeologici, la Capitaneria di Porto e chissà quali altri. Se dovessimo fare qualche lavoro, subito uscirebbe uno dei questi Enti che bloccherebbe tutto. Abbiamo già avuto un incontro presso l’Ardis insieme al Presidente della Provincia di Latina, Armando Cusani. Ora ne dobbiamo organizzare un’altra al più presto ma non abbiamo più tempo, perché la foce è completamente ostruita. Qui si continua a dibattere sulle competenze su quest’area quando si dovrebbe intervenire subito».
Giuseppe Mallozzi

La Provincia 26-06-2012

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share