La “Pacchiana” di Cristoforo Sparagna torna a Minturno

La “Pacchiana” di Cristoforo Sparagna torna a Minturno

"Mercato a Minturno" (1936), quadro di Cristoforo Sparagna

"Mercato a Minturno" (1936), quadro di Cristoforo Sparagna

Il quadro di Cristoforo Sparagna, raffigurante alcune Pacchiane in conversazione, è finalmente tornato a Minturno. La proposta fu avanzata dal consigliere comunale Gerardo Stefanelli e accolta dal sindaco Paolo Graziano. Quest’ultimo proprio ieri ha delegato Mario Rizzi, noto storico locale, di ritirarlo presso gli uffici della Provincia di Latina, accompagnato dai dipendenti Giancarmine Di Rienzo e Tonino Laracca. L’opera, intitolata «Mercato a Minturno» e dipinta nel 1936, sarà mostrata al pubblico al consiglio comunale di lunedì prossimo.

Lo stesso Rizzi fa chiarezza sulla storia del quadro: «Non si tratta del pastello della “Pacchiana” che il dottor Graziano fece trasferire dall’Ufficio della Presidenza di Latina, all’Ufficio dell’ex Azienda Autonoma Soggiorno e Turismo di Minturno-Scauri nel 1986 e che dopo la sua chiusura fu allogata presso la sala del sindaco di Minturno, bensì dell’opera ad olio dipinta da Sparagna nel 1936, dal titolo “Mercato a Minturno” (140 x 112 centimetri), raffigurante un contadino (il padre di Sparagna) in piedi e quattro “Pacchiane” nelle tradizionali fogge minturnese intorno ad una cesta di vimini intende alla vendita di pollame.

Cristoforo Sparagna

Cristoforo Sparagna

Il quadro fu regalato nel 1955 al dottor Sostenio Camillacci, presidente della Provincia di Latina, unitamente al pastello “La Pacchiana”. Il dono fatto alla Provincia dall’artista Cristoforo Sparagna è stato un atto di ringraziamento al Presidente, poiché il dottor Camillacci fece stampare a carico dell’amministrazione provinciale i manifesti e i depliant in occasione della personale di Sparagna presso la sala consiliare del Comune di Minturno in concomitanza con la seconda festa della Sagra delle Regne. La cornice del quadro fu fatta restaurare, unitamente ad una pulizia della tela, nel 1986 dal professor Antonio Signore, presidente, in quegli anni, dell’amministrazione provinciale di Latina».

Informazioni, queste, che lo storico Mario Rizzi ha riportato all’interno di un corposo saggio sull’artista minturnese, dal titolo «Cristoforo Sparagna, l’itinerario artistico e umano», pubblicato nel 1988 in due tomi e ristampato l’anno dopo in un unico volume. «Mercato a Minturno», un’opera dall’altissimo valore simbolico per la tradizione locale, andrà a impreziosire la sala consiliare del palazzo municipale e sarà, quindi, fruibile dalla cittadinanza.

Rizzi, tra le altre cose, si è prodigato per far dedicare allo scomparso artista minturnese la scuola ex «Scalo Ferroviario» di Via Cistrelli, una strada e inoltre gli ha dedicato, dal 1986, un’associazione culturale e un premio letterario di valenza internazionale.

Giuseppe Mallozzi

La Provincia 29-06-2012

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share