• Home »
  • Politica »
  • Equilibri di bilancio a rischio: le perplessità dei Revisori dei Conti
Equilibri di bilancio a rischio: le perplessità dei Revisori dei Conti

Equilibri di bilancio a rischio: le perplessità dei Revisori dei Conti

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Chiostro del palazzo comunale di Minturno

Nuova tirata di orecchie all’amministrazione comunale da parte del Collegio dei Revisori dei Conti, che in una lettera inviata poco più di una settimana fa intimano la giunta a rispettare l’iter regolare per il riconoscimento dei debiti fuori bilancio, per l’assestamento di bilancio e le variazioni. In due paragrafi ben distinti, uno dedicato alle transazioni e l’altro ai debiti fuori bilancio, i revisori ritornano ancora sulla situazione dei conti dell’Ente. Conti che a quanto pare non quadrano, almeno secondo quanto si legge nella missiva. I revisori ricordano all’amministrazione comunale che il loro ruolo specifico si richiede quando si ravvisano “passività senza specifico impegno di spesa che possono generare un debito fuori bilancio; accordi che comportano variazioni di bilancio; accordi che comportano assunzione di impegni per gli esercizi successivi e accordi che incidono su acquisti, alienazioni e permute immobiliari”. Insomma, tutto ciò che sta avvenendo attualmente con “frequenti transazioni eseguite dall’Ente”. E ribadiscono che “l’elemento da considerare al fine di individuare i casi in cui l’Ente debba richiedere il parere all’organo di revisione è la competenza consiliare a deliberare in merito alla transazione”. Quindi, prima di pagare qualsiasi cosa l’amministrazione deve necessariamente passare prima per il consiglio comunale.

Si invita quindi l’Ente “ad effettuare proposte transattive che comportino una significativa riduzione dell’importo dovuto e l’organo amministrativo a deliberare tempestivamente un atto di indirizzo in tal senso”.

Altra faccenda è quella relativa ai debiti fuori bilancio, sui quali “il Collegio manifesta perplessità circa il mantenimento degli equilibri di bilancio poiché alla data odierna (il 20 novembre, ndr) ha ricevuto frammentarie informazioni circa l’entità di passività pregresse relative ad acquisiti di beni e servizi effettuati senza il relativo impegno di spesa, in violazione delle norme giuscontabili”.

I revisori invitano nuovamente l’Ente “ad effettuare l’esatta ricognizione dei debiti suddetti seguendo l’iter procedurale previsto dalla normativa vigente entro e non oltre il termine previsto per l’assestamento del Bilancio 2014, al fine anche di consentire allo scrivente Collegio di esprimere parere positivo sulla proposta di delibera”.

Sulla questione sono intervenuti i due consiglieri del Partito Democratico, la capogruppo Mimma Nuzzo e Gerardo Stefanelli. La prima ha continuamente richiesto di fare chiarezza sui debiti fuori bilancio e anche sulle transazioni nella commissione trasparenza.

“Probabilmente – dichiara Mimma Nuzzo – non c’è stata da parte dell’Amministrazione la volontà di eseguire una corretta e chiara ricognizione dei debiti fuori bilancio: questo probabilmente avrebbe evitato di incorrere in errori di riconoscimento di debiti fuori bilancio. Ciò va evidenziato proprio a salvaguardia degli equilibri di bilancio dell’Ente. Per questo vi è la necessità della massima trasparenza sulle spese legali e sugli incarichi che l’Ente affida. A tutt’oggi, non c’è stata un’effettiva chiarezza da parte della giunta Graziano, che aveva proposto in programma elettorale la costituzione di un Ufficio Legale dell’Ente”. La Nuzzo ha anche espresso dubbi sulle competenze per i condoni edilizi ai tecnici incaricati, al rimborso degli oneri concessori ai cittadini e altre voci in elenco come debiti fuori bilancio. E ha concluso rilevando che “le transazioni devono comunque passare per il Collegio dei Revisori o che, comunque, la cosa vada disciplinata”.

Argomenti simili sono stati toccati da Gerardo Stefanelli, sviscerati in un comunicato stampa nel quale chiede chiarezza anche sull’appalto dei rifiuti e sul ruolo della Ecocar.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share