Porto sì, porto no: l’intervento dell’Associazione “Con Noi Donne”

Porto sì, porto no: l’intervento dell’Associazione “Con Noi Donne”

Scauri vista da Monte d'Oro

Scauri vista da Monte d'Oro

Il dibattito nasce da un provvedimento dell’ex Commissario Greco firmato poche ore prima della scadenza del suo mandato: la costruzione di una banchina alta 3 metri a Monte d’oro per ormeggio natanti. Tutta la sinistra e lo stesso sindaco Graziano si sono espressi, per fortuna, negativamente su questa proposta. Il lungomare di Scauri rappresenta una bellezza naturale che non deve essere deturpata da nuovo cemento.

Questo è un dato di fatto al quale la nostra associazione Con Noi Donne vuol aggiungere le sue riflessioni visto che ha fatto parte anche del proprio programma elettorale. Concordiamo totalmente su quelli che si oppongono a tale proposta e riteniamo che questo dibattito possa essere utile a definire, una volta per sempre, la cornice ed i contenuti del problema porto. Non è possibile asservirsi ad un dogma quale: il porto a Scauri non si deve fare, Scauri è una località turistica marina e non può negarsi a diportisti e, soprattutto ai naviganti con barche di determinate dimensioni.

Si tratta del turismo di elite, si tratta di dare la stura ad una imprenditoria dedicata, si tratta di creare posti di lavoro specifici e nell’indotto, si tratta di porre rimedio ad una richiesta di posti barca che non può soddisfare Gaeta (al completo) e neanche Formia che non riesce a programmare. Non si può pensare che l’ecoattracco, proposto da alcune liste, possa rappresentare la panacea; esso è la soluzione (necessaria ed obbligatoria) per la flotta di pescherecci ma rappresenta anche e solo, la soluzione per il posto barca di amici e parenti minturnesi. No l’opzione porto deve essere valutata e percorsa sino in fondo ma solo se l’ipotesi vincente sia quella di localizzare il porto nei pressi della foce del Garigliano. Associato ad uno sforzo comune con la regione Campania per rendere navigabile il Garigliano, potrebbe servire un vastissimo territorio con estrema facilità di accesso da molti siti.

Un investimento quindi potenzialmente foriero di moltissimi benefici a cui, se progettato con buonsenso, nessuno dovrebbe opporsi, neanche gli ambientalisti “di principio”, visti gli sviluppi futuribili. Ne siamo tanto convinti che siamo anche disposti, se necessario, a presentare al sindaco Paolo Graziano, un gruppo di imprenditori, a noi vicini, disposti a finanziare totalmente l’impresa utilizzando tecnici e manodopera locale. Ecco, si decida, SI o NO, ma senza pretestuose scusanti, neanche quelle economiche.

Associazione Con Noi Donne

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share