• Home »
  • Politica »
  • Rifiuti, indetta la gara per il nuovo capitolato d’appalto: durerà 7 anni
Rifiuti, indetta la gara per il nuovo capitolato d’appalto: durerà 7 anni

Rifiuti, indetta la gara per il nuovo capitolato d’appalto: durerà 7 anni

ecocar ambiente 2E’ stata finalmente indetta la gara d’appalto a procedura aperta per la gestione integrata dei rifiuti del Comune di Minturno. Il responsabile del servizio igiene, Carlo Frasca, ha infatti firmato la determina n. 250 (disponibile alla fine dell’articolo), pubblicata proprio oggi sull’albo pretorio, con la quale ha dato definitivamente il nulla osta alla procedura di gara di affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. L’appalto durerà 7 anni ed ha una base d’asta di 24.507.263,85 euro. La gara sarà pubblicata nei prossimi giorni sulla Gazzetta ufficiale della Comunità Europea, Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italia, due quotidiani a diffusione nazionale, due quotidiani a diffusione regionale, il sito internet del Comune di Minturno e i siti informatici del Ministero delle Infrastrutture e dell’Osservatorio regionale.

Finalmente, dopo diversi problemi dovuti prima alla rescissione del contratto con la Ego Eco, poi con l’Asa, e i conseguenti contenziosi creatisi, e in ultimo la vicenda Ecocar con l’interdittiva antimafia, il Comune di Minturno si avvia ad avere un nuovo servizio che, si spera, possa essere definitivo e soprattutto di qualità.

Nel frattempo, la Ecocar ha presentato un ricorso al Tar riuscendo a “congelare” il commissariamento per la gestione dei rifiuti nel Comune di Gaeta, in seguito alla decisione del tribunale amministrativo di Napoli che ha annullato l’interdittiva antimafia emessa a carico della ditta consorziata Alba Paciello, considerata alla base dell’interdittiva emessa dalla Prefettura di Roma per la Ecocar. I giudici decideranno il prossimo 26 febbraio se annullare il commissariamento.

Un fatto che ha ripercussioni anche a Minturno, perché ora il Comune potrà procedere a prorogare il servizio temporaneo almeno fino a febbraio e – in caso di esito positivo – prorogarlo fino all’affidamento definitivo della nuova gara d’appalto.

E’ lo stesso assessore all’igiene Luca Salvatore a specificare che “l’amministrazione comunale non ha potuto procedere con una gara d’urgenza in assenza della nuova gara d’appalto definitiva. Per questo, nonostante le difficoltà, abbiamo accelerato i tempi”.

Infine, in merito al nuovo capitolato, l’assessore Salvatore spiega che “è stato ripreso quello precedentemente redatto dalla Cooperativa Erica e modificato gli importi, risparmiando così tre milioni di euro. Sono state modificate alcune situazioni, rivisto il piano degli spazzamenti, abbattuti i costi”.
Giuseppe Mallozzi

DOWNLOAD: DETERMINA 250-2014

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share