• Home »
  • Attualità »
  • Mega antenna, la soluzione alternativa del Comune di Minturno piace al Comitato “No Ant”
Mega antenna, la soluzione alternativa del Comune di Minturno piace al Comitato “No Ant”

Mega antenna, la soluzione alternativa del Comune di Minturno piace al Comitato “No Ant”

Roberto Tartaglia

Roberto Tartaglia

Il Comitato “No Ant” di Minturno interviene in merito alle ultime novità che riguardano la mega antenna di 36 metri di Scauri. “Dalle ultime notizie – dichiara il presidente Roberto Tartaglia – si apprende della probabilità che sia stata scongiurata l’installazione dell’antenna di 36 metri sul lungomare di Scauri. Questo è quanto è emerso dall’incontro tra l’Assessore Luca Salvatore e la Polab srl nei giorni antecedenti le feste natalizie. Il Comitato è stato aggiornato telefonicamente dall’Assessore stesso. Come si svilupperà ora la situazione è presto detto. Visto che la cosa più importante per i gestori telefonici era garantire la copertura, si sarebbe opzionato per l’istallazione di due antenne. La domanda nasce spontanea: due antenne sono meglio di una? Noi del Comitato siamo pienamente favorevoli alla nuova proposta ed i motivi sono presto detti: minor impatto ambientale, minori emissioni elettromagnetiche, impatto visivo quasi nullo e per finire ma non di minor importanza è la scelta di istallazioni su territori comunali e quindi un introito che potrà essere destinato a…

Insomma, anche se è presto per cantare vittoria, ricordiamo che questa proposta è un ottima alternativa per tutti .. Continuiamo a scongiurare il peggio e se ci pensiamo siamo stati fortunati perché i gestori potevano montare immediatamente, il giorno dopo la sentenza del Tar, e oggi, a neanche 300 metri dal mare, adiacente al campo di calcio, avremmo un’antenna di 36 mt istallata al centro di Scauri, che avrebbe avuto un impatto paesaggistico mostruoso, uno vero scempio per il nostro paese e un disastro per la nostra salute. E anche se il tutto, non è stato ufficializzato da nessuna firma, ricordiamo comunque che la volontà dell’Ass. Salvatore è la stessa del Comitato e quindi dei cittadini “non vogliamo in nessun modo l’istallazione dell’antenna di 36 mtr” e questo si evince attraverso varie strade intraprese, quella di un iter legale, almeno nell’ultima parte, che ha dato segno di buon senso, e la nostra, abbiamo comunicato ai gestori la nostra totale opposizione all’antenna, questo accadrà, in futuro,sia con dimostrazioni di piazza, sia attraverso la cancellazione di contratti con le aziende telefoniche interessate.

Ricordiamo la pressione del Comitato su questa Amministrazione per la creazione del famoso Piano antenne e sulla trasparenza delle entrate date dalle antenne su territorio comunale e sull’utilizzo di questi soldi, che non devono essere usati a discrezione dell’utente amministrazione ma con capitolati ben precisi.

In più il Comitato vuole essere, la richiesta è ufficiale, presente, oggi per le antenne, in futuro anche per altri settori, in Commissioni ed incontri ufficiali, con il ruolo di informatore per la salvaguardia della salute della città.

Il Comitato – conclude Tartaglia – sta lavorando alla realizzazione di un’assemblea pubblica con la presenza dell’assessore del settore proprio per fare il punto della situazione e sciogliere vari dubbi”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share