• Home »
  • Politica »
  • Sel Minturno: “Indispensabile un cambiamento, un’alternativa politica è possibile”
Sel Minturno: “Indispensabile un cambiamento, un’alternativa politica è possibile”

Sel Minturno: “Indispensabile un cambiamento, un’alternativa politica è possibile”

Bandiere di Sel

Bandiere di Sel

“Contrariamente al nostro solito e per motivazioni contingenti non abbiamo potuto assistere alconsiglio comunale del 29 dicembre 2014, ma abbiamo visionato tutta la documentazione disponibile in rete e sulla stampa. Ci preme sottolineare che il Circolo SEL Minturno “A. Gramsci” ha apprezzato la posizione assunta dalla opposizioni ed in particolare dal consigliere del PD, Gerardo Stefanelli, sulle procedure adottate dalla Giunta per i debiti fuori bilancio. Tali procedure se sono illegali ce lo dirà il Prefetto di Latina, ma comunque rasentano l’illegittimità e rappresentano un serio problema politico che aggrava il comportamento della maggioranza verso  l’opposizione, umiliata e messa all’angolo come se non esistesse”. Lo dichiara in una nota il Circolo SEL “Antonio Gramsci” di Minturno.

“Abbiamo apprezzato – prosegue la nota – anche il passaggio del discorso sulla gestione e sui rapporti dell’Amministrazione con le aziende che gestiscono i rifiuti ed aggiungiamo che i residenti nel territorio minturnese si trovano a dover pagare una tassa (TARI), proprio in questi giorni, incredibilmente sproporzionata rispetto ad un servizio di raccolta, smaltimento e pulizia che da anni risulta a dir poco scadente. La responsabilità è ovviamente della Giunta, ma ricade pesantemente sui consiglieri di maggioranza che, con il loro voto favorevole agli aumenti della TARI, hanno fatto si che la sorpresa nella calza della Befana quest’anno fosse a forma di modello F24, con l’importo da pagare maggiorato di percentuali a due cifre.

Appare chiaro e ne siamo compiaciuti, che la minoranza del consiglio sta abbandonando una strategia di “opposizione costruttiva” ovvero di collaborazione con la Giunta per la risoluzione di alcuni problemi, un sistema che in maniera evidente non ha portato a nulla di concreto, anzi ha fatto si che i consiglieri di minoranza si trovino ora in una posizione talmente subordinata rispetto alla giunta che nelle ultime settimane si è trasformata addirittura in indifferenza.

Ci pare di aver compreso che l’opposizione in consiglio lavorerà nel futuro molto prossimo in maniera più incisiva affinché questa Giunta Graziano possa cadere e portare il paese ad una nuova stagione politica, che è indispensabile per ridare un po’ di speranza a tanti uomini e donne che come noi credono ancora nel futuro di questo territorio.

Il Circolo SEL Antonio Gramsci – conclude la nota – favorirà in tutti i modi questo processo e si farà promotore di iniziative volte a costruire una coalizione ed un programma politico di alternativa vera, l’unica possibile via d’uscita, economica e sociale, per il comune di Minturno”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share