Lucia Gallucci: “Pensionata per forza, voglio il risarcimento”

Lucia Gallucci: “Pensionata per forza, voglio il risarcimento”

Il Comune di Minturno

Il Comune di Minturno

Chiederà il risarcimento danni all’amministrazione comunale di Minturno. Continua la propria battaglia l’architetto Lucia Gallucci, che sarebbe stata dichiarata in pensione «forzatamente» dal decreto dell’ex commissario prefettizio Vincenzo Greco, documento che la stessa Gallucci ha impugnato dinanzi al Tribunale del Lavoro di Latina. Sul ricorso non è stata ancora sciolta la riserva dal giudice. Nel frattempo sono state depositate altre memorie, tra le quali anche il ricorso dell’attuale amministrazione comunale.

Secondo le motivazioni del provvedimento impugnato l’architetto Gallucci ha maturato i requisiti necessari per andare in pensione, ovvero i quarant’anni di anzianità contributiva, in quanto sono stati conteggiati non solo l’attività professionale precedente all’incarico presso il Comune di Minturno ma anche il riscatto della laurea.

Un «pensionamento forzoso», come lo ha definito lo stesso funzionario, tanto che lo ha immediatamente impugnato in quanto – secondo le proprie motivazioni – non ha raggiunto nemmeno l’età minima per il pensionamento, 61 anni, che compirà soltanto il prossimo anno. Contro il ricorso di Lucia Gallucci si è opposta anche la nuova amministrazione comunale, capitanata dal sindaco Paolo Graziano, che ha siglato una nuova determina con il segretario temporaneo Massimina De Filippis.

Una presenza «indesiderata» che ha una storia di oltre un decennio. Infatti, non è un segreto quanto tra la Gallucci e Graziano non corra buon sangue, ne sono testimoni i numerosi ricorsi del dirigente del servizio urbanistica, alcuni anche per mobbing, in quanto sarebbe stata declassata dal suo ruolo. Nei giorni scorsi è stato notificato alla Gallucci un atto del sindaco Graziano nel quale si ordina l’immediata consegna del tesserino d’ingresso e il divieto a non entrare più nell’ufficio.

«Sono disgustata dai modi rozzi di questa amministrazione – ha dichiarato Lucia Gallucci – che non ha rispetto per le persone. Mi ritengo profondamente danneggiata nell’immagine pubblica, perché ero un dirigente di un servizio importante come quello dell’urbanistica. Chiederò il risarcimento danni per la mia immagine lesa. La giunta poteva aspettare qualche altro giorno visto che si attende la decisione del giudice, ma evidentemente volevano liberarsi al più presto della mia presenza».
Giuseppe Mallozzi

La Provincia 5-7-2012

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share