• Home »
  • Politica »
  • Il Pd dice no a Graziano: “Non siamo interessati ad entrare in giunta”
Il Pd dice no a Graziano: “Non siamo interessati ad entrare in giunta”

Il Pd dice no a Graziano: “Non siamo interessati ad entrare in giunta”

partito democratico pd bandiere (Medium)“Il Partito Democratico di Minturno chiamerà i cittadini ad un pubblico confronto affinché tutti possano sapere come viene amministrata la nostra Città”. Inizia così la nota del Pd locale che vuole chiarire una volta per tutte la sua posizione in merito all’apertura politica del sindaco Paolo Graziano. “Stretto nella morsa del suo evidente e grave fallimento politico-amministrativo – continua la nota – il sindaco Paolo Graziano ha tentato ancora una volta in maniera allettante di coinvolgere in una eventuale nuova giunta comunale il Pd o un suo rappresentante, evidenziando la sua concezione della politica molto lontana dalla coerente impostazione del Partito Democratico. Il Pd ha prontamente ribadito ciò che da tempo va dicendo in tutte le sedi: non siamo interessati alle poltrone né a dimenticare i comportamenti politici arroganti e omissivi della giunta guidata da Graziano”. Vengono quindi confermate le parole già spese dal consigliere comunale Gerardo Stefanelli.

“Se si vuole fare qualcosa di positivo, nella chiarezza dei ruoli di maggioranza (esiste ancora una maggioranza?) e di opposizione – prosegue il comunicato – si portino in Consiglio le numerose proposte del Pd relative alla soluzione di problemi amministrativi e si dimostri nella sede istituzionale di voler dare risposte serie e concrete. Questa amministrazione non ha mai dimostrato di avere rispetto per l’opposizione! La situazione è grave e quasi fuori controllo.

Le casse del comune sempre più vuote, la gestione del ciclo dei rifiuti, al di là dei rilievi di metodo e di merito, sempre sotto la lente di ingrandimento di alcuni sostituti procuratori, creditori che notificano a cadenza quotidiana ingiunzioni di pagamento, l’esistenza di una mole di debiti fuori bilancio e, più complessivamente, una macchina amministrativa pressoché bloccata e ormai sfiduciata: questi i rilievi, ripetutamente mossi dal Partito democratico e da chi segue l’amministrazione comunale di Minturno.

Questi i rilievi dei cittadini – conclude la nota – con i quali a breve il Pd aprirà un pubblico e approfondito confronto,affinchè tutti possano essere messi nelle condizioni di comprendere l’inefficienza e la precarietà politica di questa amministrazione”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share