Inaugurato l’Istituto Comprensivo “Marco Emilio Scauro”

Inaugurato l’Istituto Comprensivo “Marco Emilio Scauro”

JpegITALIAMO è l’iniziativa promossa dall’Istituto Comprensivo Scauri per festeggiare, il 17 marzo, la giornata dell’unità nazionale. Tutti i plessi di scuola dell’infanzia e di scuola primaria per le classi I, II e III sono stati aperti  dalle ore 9.00,  ai genitori accolti da cori che hanno intonato l’inno nazionale accompagnato dalla presentazione, in semplici coreografie, di dialoghi, poesie, drammatizzazioni e canti a tema. Nel plesso di Scuola Secondaria Fedele, invece, ha avuto luogo dalle ore 9.30,  la cerimonia d’inaugurazione della nuova denominazione dell’Istituto Comprensivo.

Alla presenza del Dirigente Scolastico dott.ssa M.R.Graziano, del rappresentante del dipartimento Istruzione della sede centrale del Miur, dott. Acerra,che ha portato gli auguri del capo dipartimento all’istruzione dott. L.Chiappetta e i saluti del ministro Giannini, della rappresentante dell’ambito territoriale di Latina dott.ssa Cannella, che ha portato gli auguri della dott. Calvosa e del dott. De Angelis, Direttore dell’Ufficio Regionale per il Lazio, dell’arcivescovo di Gaeta Sua Ecc.za  Fabio Bernardo  D’Onorio, del parroco Don Massimo, del sindaco dott. Graziano e di altre autorità politiche ed istituzionali, tutti gli studenti hanno partecipato alla presentazione della targa con il logo e la nuova denominazione dell’Istituto, che sulla base del sondaggio condotto tra le famiglie, è così divenuto “Istituto Comprensivo Marco Emilio Scauro”, in ricordo dell’illustre console romano.

Il solenne momento è stato reso più gioioso dal libero volo di palloncini colorati e dall’intrattenimento della piccola orchestra dei fiati Proia. A seguito della benedizione alla scuola, a tutti gli alunni, alle loro famiglie e al personale docente e A.T.A.,  da parte dell’arcivescovo, 30 alunni che indossavano le magliette con il logo dell’Istituto, hanno intonato la sigla creata sapientemente per l’occasione dal maestro di musica Fiorillo. Così si è avviato il corteo, per una giornata di festa all’insegna del tricolore.

I gonfaloni d’Istituto, del Comune e di vari corpi di rappresentanza, seguiti dalle pacchiane, hanno preceduto un vessillo lungo ben 45 metri, sostenuto dagli alunni della scuola media, che scortati dalle forze dell’ordine, hanno sfilato per le vie cittadine fino a raggiungere,  il “Palazzetto dello sport”. Lì, nel sobrio ma raffinato scenario realizzato dal maestro d’arte C. Casaburi,  tutti sono stati accolti dagli alunni delle classi IV e V dei plessi di scuola primaria che intonavano il canto “La bandiera di tre colori”, mentre la staffetta tricolore dei ragazzi di scuola secondaria, ha dato inizio alla presentazione del musical ITALIAMO consegnando il testimone ad un’alunna che rappresentava proprio l’Italia, la nostra amata nazione. Con i saluti del Dirigente Scolastico e  delle Autorità presenti, che hanno sottolineato l’importanza del ruolo della scuola nell’educare alla legalità, complimentandosi per la varietà ed efficacia dell’offerta formativa di questa scuola, si è dato avvio ad un nuovo momento dell’intensa giornata.

Le bambine del corso extracurricolare di danza, guidate dall’ins. Monaci hanno coreografato l’allegro jingle d’Istituto, cantato allegramente dal coro guidato dall’insegnante di musica A. Idro. Sono seguiti il momento del taglio della torta, preparata dall’Istituto alberghiero Celletti e il brindisi augurale con la contemporanea distribuzione al pubblico di gadgets con il nuovo logo della scuola. È stato poi il momento dell’esibizione delle unità cinofile del Corpo della Finanza, che hanno piacevolmente catturato l’attenzione dei presenti.

Di natura diversa sono state le performances dei giovani alunni – protagonisti. Personaggi  rappresentanti l’Italia e altre personalità storiche, che hanno contribuito all’Unità nazionale, hanno avuto il compito di accogliere gli spettatori nel viaggio immaginario verso l’unità del nostro amato Paese, attraverso varie drammatizzazioni. “Il congresso di Vienna”, “La Carboneria”, “ Morte di eroi – G. Mazzini” e “Incontro tra Garibaldi e V. Emanuele” messe magistralmente in scena dagli attori in erba, hanno fatto “vivere ai presenti” i momenti storici salienti dell’ unità nazionale. Piacevolissimo è risultato essere, come sempre,  l’intervento dei maestri di musica Cardellicchio e Fiorillo che hanno guidato l’esibizione degli alunni dei corsi extracurricolari di percussioni e chitarra.

Sono seguite le esibizioni dei diversi cori nei momenti riservati ai canti sulla nostra  nazione quali “Viva l’Italia”, “I tre colori”, “Garibaldi innamorato” e “Viva il tricolore” alternati a quelli dedicati al ballo, con la coreografia “La dolce Italia”  curata dall’ins. Monaci del corso extracurricolare di danza ed  una riflessione sulle nostre tradizioni locali, che ha visto in scena il costume della pacchiana e il ballo dei nastrini a cura dell’associazione folclorica “I Giullari”. Terminato il musical è stata la volta della proclamazione, da parte delle insegnanti componenti la commissione legalità, dei due rappresentanti d’Istituto eletti tra i rappresentanti di classe della scuola media, sabato 14 Marzo. In occasione di questa grande festa per tutto l’Istituto, la dott.ssa Graziano ha provveduto ad assegnare di n° 50 borse di studio, conferite alle eccellenze delle classi terze della scuola secondaria di I grado, da realizzarsi quest’anno con la visita guidata gratuita presso la Camera dei Deputati; a tutti gli altri alunni di III classe sono state designate borse di studio da corrispondere in corsi di approfondimento di italiano e di matematica, gratuiti per le famiglie.

Le note dell’inno nazionale si sono così ancora una volte diffuse nell’aria per segnare la conclusione di una giornata intensa e allo stesso modo meravigliosa, per augurare “Buon compleanno” alla nostra Italia, nel 154° anno della sua nascita. Un ringraziamento particolare va a tutti coloro che con la propria collaborazione hanno garantito la buona riuscita dell’evento, alle forze dell’ordine di Polizia nella persona del dott. P. Di Francia, Dirigente del Commissariato di Formia, ai Carabinieri, alla Finanza, all’Associazione Nazionale  Carabinieri sezione di Minturno, all’Associazione Arma Aeronautica Sud Pontino, alle associazioni culturali “Italia Nostra e I Giullari”, ai dirigenti scolastici delle scuole del territorio ( liceo Scientifico “L. B. Alberti” di Marina di Minturno,  istituto professionale di stato per i servizi alberghieri e per la ristorazione “Celletti” di Formia, nella persona del Dirigente prof. E. Colaruotolo, intervenuto alla cerimonia),  alle autorità e a tutti coloro che sono stati presenti come spettatori. Un plauso alle insegnanti della “commissione teatro” e alla componente amministrativa della scuola per l’ottima organizzazione.

Fonte: Temporeale.info

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share