Vigili urbani troppo cari, la risposta del comandante Gian Matteo D’Acunto

Vigili urbani troppo cari, la risposta del comandante Gian Matteo D’Acunto

Polizia Municipale

Polizia Municipale

Una categoria che costa cara non solo a chi compie infrazioni stradali ma a tutti i contribuenti. Una fetta cospicua dei finanziamenti agli enti locali va infatti ai vigili urbani, che in alcune città supera più del doppio la quota prevista dal Governo. Minturno, come spesso accade, va oltre ogni statistica. Almeno secondo la commissione parlamentare sul federalismo, presieduta da Luca Antonini, che attesta la spesa effettiva della polizia locale 4,4 volte in più rispetto a quella standard.

Soldi che in gran parte provengono agli introiti degli autovelox, di cui allo stato attuale ne sono attivi soltanto due sulla superstrada Formia-Garigliano. Ma la commissione sul federalismo non considera le multe come fattore per controbilanciare un costo che appare comunque eccessivo.

Su tali numeri mostra sorpresa il comandante dei vigili urbani di Minturno, Gian Matteo D’Acunto: «Non capisco davvero da dove abbiamo preso questi dati. Il nostro corpo è attualmente formato da 13 unità, compreso il sottoscritto, quando al contrario dovrebbe averne 25, in quanto la legge prevede un vigile ogni 800 abitanti. Il 50% dei proventi degli autovelox, così come prevede l’articolo 208 del codice della strada, viene destinato alla sistemazione delle strade, alla segnaletica, al miglioramento dei mezzi di trasporto del nostro personale e anche all’assunzione dei vigili stagionali, senza i quali durante l’estate non potremmo lavorare. C’è da dire, comunque, che il nostro Comune in questi anni ha sempre rispettato il patto di stabilità, segno che i conti sono a posto».

Conti a posto anche grazie alle somme ricevute dalle sanzioni, in particolare per l’alta velocità. Le foto scattate dagli autovelox rappresentano una rendita non di poco conto. Durante l’inverno vengono elevati circa 3.000 verbali al mese, somma che si triplica in estate. Solo in un fine settimana, come di questi tempi, le infrazioni sfiorano le 2.000 unità.

Nel bilancio di previsione sono stati inseriti 4 milioni e mezzo di euro come incasso proveniente dagli autovelox, somma più che rispettata nei fatti lo scorso anno.
Giuseppe Mallozzi

La Provincia 7-7-2012

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share