Alleanza tra Comuni per sostenere le spese del giudice di pace di Minturno

Alleanza tra Comuni per sostenere le spese del giudice di pace di Minturno

L'ufficio del Giudice di Pace di Minturno

L’ufficio del Giudice di Pace di Minturno

L’obiettivo è quello di mantenere l’ufficio del giudice di pace a Minturno. È quanto emerso all’ultima riunione tenuta in Comune qualche giorno fa tra il delegato al contenzioso Mino Bembo e i sindaci dei Comuni limitrofi di Spigno Saturnia, Castelforte e Santi Cosma e Damiano. All’incontro era presente anche l’avvocato Pino D’Amici, ex capogruppo di Minturno Domani, primo a sollevare oltre un anno e mezzo fa durante la gestione amministrativa del commissario prefettizio la questione della chiusura dell’ufficio sito presso l’ex Pretura in seguito alle decisioni del Governo Monti di tagliare i costi della giustizia.

È stata opinione unanime quella di impegnarsi a mantenere aperto il presidio di Minturno, che continua ancora oggi a fornire un servizio ai residenti di tutti Comuni del circondario. Sotto la lente di ingrandimento l’analisi dei costi dell’intera operazione, che a quanto si apprende non sarebbero eccessivi ma comunque vanno quantificati per comprendere l’impegno economico che ogni Ente dovrà sobbarcarsi. Altra questione quella del personale da impiegare nella cancelleria.

Tutti e tre i Comuni non avrebbero a disposizione ulteriori impiegati o Lsu da poter cedere alla struttura di Via Luigi Cadorna, ad eccezione di Minturno. I presenti si sono dati appuntamento per un nuovo incontro a breve per definire i dettagli di un accordo programmatico.

Intanto, anche da Gaeta si stanno muovendo in tal senso. Il sindaco Cosmo Mitrano, infatti, ha inviato una lettera ai colleghi di tutti i Comuni del sud pontino, convocando un incontro per venerdì 12 ottobre alle ore 12 presso la sala consiliare del Comune di Gaeta. Un incontro che servirà non solo per «elaborare ed eventualmente sottoscrivere l’accordo programmatico per la gestione degli uffici del giudice di pace di Gaeta e Minturno» ma anche per «discutere e porre in essere iniziative per salvare e tutelare la sede del Tribunale di Gaeta».
Giuseppe Mallozzi

La Provincia 05-10-2012

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share