Vanda Alsemi (Con Noi Donne): “Scauri ha bisogno di un porto”

Vanda Alsemi (Con Noi Donne): “Scauri ha bisogno di un porto”

Scauri vista da Monte d'Oro

Scauri vista da Monte d’Oro

Ritorna di attualità il problema del ricovero invernale della piccola flotta di pescherecci a Scauri. Si tratta di un problema serio e sul quale è doveroso che le istituzioni si impegnino. Abbiano letto di alcune proposte ma riteniamo che la soluzione ideale e definitiva sia la costruzione del porto turistico a Scauri.

Scauri è una località turistica marina e non può negarsi a diportisti e, soprattutto ai turisti con barche di maggiori dimensioni. Si tratta di un irrinunciabile turismo di elite, si tratta di dare la stura ad una imprenditoria dedicata, si tratta di creare posti di lavoro specifici e nell’indotto, si tratta di porre rimedio ad una richiesta di posti barca che non può soddisfare Gaeta (al completo) e neanche Formia che non riesce a programmare.

Qualunque altra soluzione deve avere i connotati dell’economicità e della provvisorietà. L’opzione di creare il porto nei pressi della foce del Garigliano deve essere valutata e percorsa sino in fondo. Associato ad uno sforzo comune con la regione Campania per rendere navigabile il Garigliano, potrebbe servire un vastissimo territorio. Per queste motivazioni, la lista Con Noi Donne ritiene che sia giusto dare una risposta ai pescatori, ma, al tempo stesso, porre le basi per la nascita del Porto di Scauri.

Esistono imprenditori disposti a finanziare totalmente l’impresa utilizzando tecnici e manodopera locale. Ecco, si risolva il problema pescherecci o ulteriori posti per amici e parenti, ma, al tempo stesso, si avvii il discorso porto senza pretestuose scusanti, neanche quelle economiche che sono oggettivamente superabili.

Vanda Anselmi
Lista Con Noi Donne – Minturno

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share