• Home »
  • Politica »
  • Gerardo Stefanelli (Minturno Cambia): “Poca trasparenza sulle assunzioni per la mensa scolastica”
Gerardo Stefanelli (Minturno Cambia): “Poca trasparenza sulle assunzioni per la mensa scolastica”

Gerardo Stefanelli (Minturno Cambia): “Poca trasparenza sulle assunzioni per la mensa scolastica”

Una mensa scolastica

Una mensa scolastica

Poca trasparenza sull’assunzione di quaranta persone per il servizio di scodellamento nella mensa scolastica. È il capogruppo di Minturno Cambia, Gerardo Stefanelli, a puntare il dito contro la mancata pubblicazione di un apposito bando per la distribuzione di borse lavoro a cittadini in condizioni disagiate.

«Si tratta di borse lavoro – spiega Stefanelli, presidente della commissione trasparenza – per le quali non è stato pubblicato un apposito bando ma il tutto è stato operato a discrezione dell’ufficio dei servizi sociali. Qualche mese fa la nostra commissione aveva posto all’ordine del giorno proprio la richiesta alla giunta di maggiore trasparenza su questo bando. Tutto ciò non è stato fatto, nonostante la delibera sia stata approvata all’unanimità, quindi anche con i voti dei consiglieri di maggioranza. Per tale motivo chiederemo l’accesso agli atti per verificare la situazione economica delle persone selezionate per il servizio di scodellamento».

Stefanelli, inoltre, attacca anche il vicesindaco Aristide Galasso, il quale era assente alla riunione della commissione trasparenza di mercoledì mattina. «Galasso non si è presentato – dichiara il rappresentante dell’opposizione – dimostrando scarsa considerazione nei confronti della nostra commissione. Stigmatizziamo il suo comportamento. Dobbiamo dare atto, invece, che l’assessore Gianfranco Colacicco continua a dimostrare rispetto per l’opposizione presenziando ogniqualvolta richiediamo un’audizione per approfondire determinati argomenti, come pure il dirigente Carlo Frasca».

Quello della mensa è un tema caldo, che in questi giorni è stato al centro di uno scontro tra giunta e genitori. Sotto attacco in particolare il costo della mensa e il sistema di valutazione del reddito da Isee, ovvero l’indicatore della situazione economica equivalente (tra l’altro utilizzato in tutti i Comuni italiani), a Ise, l’indicatore della situazione economica. Addirittura alcuni genitori hanno iniziato una serrata protesta, non pagando la retta di ottobre.
Giuseppe Mallozzi

La Provincia 12-10-2012

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share