Troppe deleghe, l’attacco di Pd e Sel

Troppe deleghe, l’attacco di Pd e Sel

Il Comune di Minturno

Il Comune di Minturno

Avanti il prossimo. Basta chiedere e sarà accontentato: il Sindaco Graziano non esiterà a mostrare la propria generosità, salvo poi che decideranno sempre in pochi e che già gli Assessori non si confrontano nemmeno con i Consiglieri di maggioranza!

Il Sindaco continua a distribuire deleghe a destra e a manca – soprattutto a destra visto il recente conferimento di una delega a un esponente di Casa Pound, anche in questo caso su una materia – l’edilizia popolare, già assegnata ad altro Consigliere comunale.

In totale, quindi, sono 16 i delegati esterni (salvo nomine dell’ultim’ora) in soli sei mesi di amministrazione! A ciò si aggiunga che quasi ogni Consigliere di maggioranza detiene delle deleghe specifiche e che, sebbene il regolamento non pone limiti al numero dei delegati (visto che essi non percepiscono retribuzione), sembrerebbero ben altri gli scopi del Sindaco. Non è dato capire quali siano i criteri alla base dell’assegnazione di tali deleghe, poiché talvolta sfuggono le competenze specifiche dei delegati prescelti.

Tutte queste deleghe, divise tra 5 assessori, 10 consiglieri e 16 delegati ad hoc, spesso finiscono per sovrapporsi. Il risultato è che non si capisce più chi si occupa di cosa ma tutti pensano di occuparsi di qualcosa. Alla fine, in regime di “Paolo podestà”, decidono sempre in pochissimi!

Il Pd e SEL ritengono che questo modo di operare risponde a un criterio di mero populismo e certamente non serve a risolvere i problemi della cittadinanza.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share