Senza stipendio, gli operai della Ego Eco diffidano il Comune

Senza stipendio, gli operai della Ego Eco diffidano il Comune

Ego Eco, deposito ex Asia

Ego Eco, deposito ex Asia

Diffida e messa in mora. Questa l’iniziativa adottata da una parte degli operai della Ego Eco, la ditta che si occupa della raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel Comune di Minturno. Ieri la raccomandata firmata da 21 dei 36 operai è stata recapitata all’azienda che gestisce l’appalto e al Comune di Minturno, invitati a versare lo stipendio e il saldo della quattordicesima entro 48 ore dal ricevimento della nota.

Un documento nel quale si annunciano anche ricorsi agli enti preposti, nel caso non vengano saldate le spettanze previste. Il Comune, ieri, ha di nuovo confermato che l’ufficio ragioneria dell’ente, dopo essersi accertato della regolarità dei conti relativi al Durc ed Equitalia, ha emesso il mandato di pagamento della rata di ottobre, che è nella disponibilità della Ego Eco, che ora deve pagare i propri operai. Come si ricorderà la stessa azienda aveva manifestato, nei giorni scorsi, l’intenzione di non voler pagare lo stipendio per la multa di 473mila euro notificata dal Comune alla Ego Eco per i disservizi registrati.

Il problema non riguarda solo lo stipendio di ottobre e il saldo della quattordicesima, ma anche la tredicesima e il prossimo stipendio che dovrebbe essere pagato entro il 15 dicembre. Una situazione di cui si parlerà questa mattina nell’assemblea che è stata convocata alle 11 presso il deposito dell’ex Asia. Vi parteciperanno gli iscritti dell’As COBAS, della Cisal e della Cgil. Una situazione che va a rendere ancora più aspro il rapporto tra la Ego e il Comune di Minturno, che, come è noto, ha chiesto la risoluzione del contratto. Una decisione che va a pesare anche sugli operai, che stanno vivendo una situazione che non ha precedenti e che si è creata a due settimane esatte dalle festività natalizie.

Fonte: Latina Oggi

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share