• Home »
  • Politica »
  • Casa delle Culture al Parco Robinson. Stefanelli: “Ottima scelta ma spazio alle associazioni”
Casa delle Culture al Parco Robinson. Stefanelli: “Ottima scelta ma spazio alle associazioni”

Casa delle Culture al Parco Robinson. Stefanelli: “Ottima scelta ma spazio alle associazioni”

Parco Robinson

Parco Robinson

“Esprimo un sincero apprezzamento per la scelta dell’Amministrazione comunale di istituire la “Casa delle Culture” presso il complesso edilizio denominato Parco Robinson – dichiara Gerardo Stefanelli, capogruppo di Minturno Cambia nel Consiglio Comune di Minturno.

“Aprire Parco Robinson all’uso pubblico era un’esigenza sentita e sollecitata da più parti nel corso degli ultimi anni, ed anche uno dei punti qualificanti del nostro programma elettorale; per questo non posso che esprimere valutazioni positive sulla scelta della Giunta comunale. Il mio apprezzamento va non solo all’aver restituito alla cittadinanza l’utilizzo di tale struttura, ma anche al segnale espresso nel senso della valorizzazione del patrimonio culturale del nostro territorio .”

“Ritengo tuttavia che vada ora compiuto un ulteriore passo, e coinvolgere le numerose Associazioni sociali e culturali del territorio nella programmazione delle attività da svolgere all’interno dei locali del Parco Robinson. Mi auguro che il futuro Responsabile della Casa (nominato dal Sindaco) sia aperto ad una reale collaborazione con tutti i soggetti privati che operano da anni nel settore socio-culturale.”

“Analizzando il regolamento di gestione, dispiace dover segnalare come il Consiglio comunale sia escluso completamente dalla pianificazione annuale delle attività, che vengono predisposte dal Responsabile della Casa e approvate dalla giunta.”

“Parimenti da segnalare, a mio modesto avviso, alcuni punti del regolamento non molto chiari: la definizione delle strutture destinate alla Casa delle Culture (vi rientra anche l’immobile attualmente in uso all’Associazione folkloristica “Le Tradizioni”?); il compenso eventualmente spettante al Responsabile della Casa delle Culture; e la possibilità, per tutti i privati operanti nel campo socio-culturale, di poter candidarsi ad usufruire di tale struttura e rientrare nei Programmi di attività annuali predisposti approvati e finanziati dal Comune.”

“Ci sarà comunque il tempo per poter chiarire questi aspetti all’interno delle commissioni consiliari deputate, mentre torno a sottolineare come, finalmente anche a Minturno, l’attività amministrativa prenda a svolgersi secondo il metodo della programmazione ed attraverso una reale apertura alle sinergie tra pubblico e privato, anche in campo socio-culturale.”

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share