• Home »
  • Politica »
  • Le parole di Moccia al vaglio dell’Ater. Presa di distanza del sindaco Graziano: “Non è più delegato”
Le parole di Moccia al vaglio dell’Ater. Presa di distanza del sindaco Graziano: “Non è più delegato”

Le parole di Moccia al vaglio dell’Ater. Presa di distanza del sindaco Graziano: “Non è più delegato”

Il delegato Marco Moccia alle case popolari di Marina di Minturno

Il delegato Marco Moccia alle case popolari di Marina di Minturno

Marco Moccia, ormai ex delegato alle politiche abitative, parla solo a titolo personale. Queste le reazioni che si sono registrare ieri dopo la visita di Moccia alle case popolari di Marina di Minturno. Un sopralluogo al termine del quale lo stesso Moccia aveva sottolineato la precarietà di alcuni alloggi popolari, privi di ascensori ed alcuni occupati da persone che non avrebbero avuto titolo.

Ieri il sindaco di Minturno Paolo Graziano è intervenuto per precisare che Marco Moccia non è più delegato alle politiche abitative dal 24 dicembre scorso, giorno in cui ha inviato una nota allo stesso esponente, la cui nomina, come si ricorderà, fu contestata da esponenti del centro sinistra con una manifestazione antifascista in piazza Porta Nova a Minturno. Una manifestazione organizzata per l’adesione di Marco Moccia a Casapound e proprio in quella circostanza il comitato antifascista, Rifondazione, Verdi ed altre associazioni chiesero al sindaco Graziano di revocare la delega all’esponente dell’associazione di destra. Una revoca che è giunta prima di Natale con una lettera inviata dal primo cittadino allo stesso ex delegato. «Il nostro rapporto con l’Ater – ha detto Paolo Graziano – è ottimo e abbiamo avviato una collaborazione che ci ha portato anche a prevedere altri interventi, come il recupero dell’ex mattatoio e dell’istituto delle Orsoline di Tufo».

Chiamato in causa da Moccia è intervenuto anche Bruno Picano, consigliere dell’Ater, il quale ha precisato che «il signor Moccia parla a titolo personale, visto che ci risulta che non sia più il delegato alle politiche abitative di Minturno. Come Ater – ha proseguito Bruno Picano – ci stiamo attivando e sono previsti proprio dei lavori agli alloggi popolari di Marina di Minturno». Una reazione immediata quella dell’Ater, che nel consiglio di martedì presieduto da Gianfranco Sciscione, esaminerà quanto affermato da Moccia e, a tal proposito, non sono escluse prese di posizione.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share