Erminio Di Nora: “Gaetano Valentino, disabilità e disagio sociale: il silenzio della politica”

Erminio Di Nora: “Gaetano Valentino, disabilità e disagio sociale: il silenzio della politica”

Gaetano Valentino

Gaetano Valentino

“A casa di Gaetano”. Il 20 dicembre è ormai passato da un po’ e purtroppo sembra uno dei tanti eventi molto partecipati ai quali però nessuno ha concretamente dato una risposta. Gaetano continua a essere lasciato solo nel letto con la sua distrofia muscolare.

Vive dignitosamente la sua condizione consapevole che, come disse a pochi suoi amici il 20 dicembre u.s., nulla sarebbe cambiato.

E invece io ci credevo. Ero certo che grazie alla presenza di alcuni amministratori comunali, qualcosa si sarebbe cominciato a muovere, piccoli passi che avrebbero portato Gaetano, delegato alla disabilità del Comune di Minturno, più vicino ai nostri cuori. Da quella data il silenzio più assoluto. Un evento realizzato alla presenza di due televisioni, con la condivisione del Comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Formia, il Magg. Luca Brioschi, ma soprattutto di tante persone e associazioni di volontariato, e non ultimo del suo amico sacerdote don Massimo Capodiferro.

E’ possibile che nel Nostro Paese qualcuno venga ascoltato solamente quando arriva a minacciare l’eutanasia?

Perché l’indifferenza la fa sempre da padrona?

Le risposte a queste domande non dovete darle a me, ma a voi stessi, e mi rivolgo a tutte quelle persone che dimenticano con troppa facilità gli impegni presi, soprattutto le promesse dichiarate durante le varie campagne elettorali.

Per qualcuno è facile apparire, per altri diventa altrettanto semplice scegliere di non essere considerato nessuno in un’altra dimensione.

Noi, Popolo civile, siamo troppo impegnati nel nostro individualismo per ricordare che “nessuno resta solo per caso” se non siamo noi a volerlo.

Non ho altro da dire, se non concludere con le parole che hanno accompagnato gli ultimi anni di vita di un Nostro concittadino malato di SLA, Adelchi De Filippo: Dignità e Rispetto erano le sue uniche richieste.

Grazie per il sostegno e la collaborazione.

Erminio Di Nora
Operatore del Volontariato

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share