Sedici scolari di Minturno e Scauri in partenza per Auschwitz

Sedici scolari di Minturno e Scauri in partenza per Auschwitz

Auschwitz

Auschwitz

Sedici allievi degli Istituti Comprensivi Minturno e Scauri saranno, domenica 27 gennaio, ad Auschwitz (Polonia) per visitare i campi di concentramento e di sterminio, allestiti durante l’occupazione nazista nei pressi della città di Oświęcim, a circa 60 chilometri da Cracovia. In occasione della “Giornata della Memoria”, la scolaresca parteciperà alle celebrazioni in ricordo della Shoah e della liberazione del campo di Auschwitz, avvenuta il 27 gennaio 1945 ad opera dell’esercito sovietico. Nella struttura, che fa parte dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, morirono un milione e 100 mila persone.

«Il viaggio in Polonia – sottolinea il dottor Aristide Galasso, Vice Sindaco di Minturno, presente in terra polacca alle cerimonie del 2008 – rappresenta una significativa occasione per rammentare e per riflettere sullo sterminio degli ebrei, grande tragedia del secolo scorso. La trasferta dei 16 allievi degli Istituti Comprensivi Minturno e Scauri è stata programmata dal Comune aurunco, nell’ambito di un progetto promosso dall’Assessorato alla Cultura della Provincia di Latina, indirizzato agli alunni delle scuole pontine».

«Nel pomeriggio di giovedì 24 gennaio – rivela Manuela Cappuccia, Assessore alle Politiche Giovanili, già Presidente del Consiglio dei Giovani di Minturno, presente nel gennaio 2009 ad Auschwitz – la comitiva partirà in pullman da Scauri e, prima di giungere a destinazione, effettuerà una sosta a Vienna. Durante il successivo soggiorno in Polonia, i ragazzi visiteranno anche il quartiere ebraico di Cracovia, la miniera di sale di Wieliczka e Wadowice, città natale di Papa Giovanni Paolo II, già ospite dell’Istituto delle Suore Orsoline di Scauri. La scolaresca rientrerà in città il 30 gennaio».

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share