Via Vaglio, un incredibile abbandono amministrativo

Via Vaglio, un incredibile abbandono amministrativo

Uno scorcio di Via Vaglio

Uno scorcio di Via Vaglio

La porta di accesso alla località balneare di Minturno è diventata inaccessibile a tutti per lo stato di manutenzione del passo carrabile e per l’assenza dei servizi, di civiltà, offerti dal Comune. A pagarne le conseguenze sono soprattutto i residenti che giornalmente percorrono la strada di collegamento con Scauri, via Vaglio. Percorrere a piedi la strada è come affrontare una impresa al limite delle possibilità umana. Pozzanghere, Buche, strati di asfalto deteriorati, confini stradali inesistenti, siepi lasciate crescere senza alcun controllo. I mezzi di trasporto sono sottoposti a sollecitazioni d’ogni genere ed i servizi sono, per quelli esistenti, quasi tutti a carico del comune confinante.

Questa strada risulta utile per chi viene o va verso l’entroterra frusinate e risulterebbe molto invitante per coloro che intendo soggiornare a Minturno e Scauri , invece, per lo stato di abbandono viene utilizzata la variante Appia fino a S. Croce per poi risalire verso Scauri aggiungendo 6 chilometri di percorso e “l’attenzione” per il paese confinante. Viene, di fatto, proposto un servizio di promozione turistica e commerciale al comune confinante.

Ci sono molte ragioni che oggi indirizzano i cittadini alla richiesta di passaggio dell’area dal comune di Minturno a quello di Formia. Parte della strada di divisione tra i comuni è tenuta in piedi dal comune limitrofo. Le fogne, quelle esistenti, scaricano i liquami nella condotta dell’area industriale di Penitro per poi essere inviata al depuratore dell’ENAOLI. L’illuminazione stradale, per buona parte, è tenuta in eccellente efficienza proprio dagli interventi predisposti da Formia. La raccolta dei rifiuti solidi urbani viene differenziata e collocata nei cassonetti del comune predetto dai cittadini locali che non godono del servizio comunale, non esiste in 3 kilometri di percorso un cassonetto. Per ultimo ci sono bambini che frequentano i servizi scolastici e religiosi del quartiere limitrofo.

L’assenza di attenzione degli uffici amministrativi di Minturno sta comportando notevoli cambiamenti al territorio, come per “Pantano” , Vaglio non è immune da interventi edilizi non autorizzati, in special modo sui terreni agricoli e di interesse industriale.
Ora gli abitanti sono stanchi di aspettare gli interventi promessi da molti Sindaci del passato e da molti personaggi politici e non della città rivierasca. I residenti sono sempre più sollecitati a rivolgersi agli amministratori di Formia per risolvere i loro problemi e non c’è da meravigliarsi, continuando di questo modo, a che la richiesta di adesione al comune confinante con relativo scorporo da quello di Minturno, diventi concreta.

Una proposta rimasta nel cassetto, potrebbe dar vita ad un quartiere abbandonato, provincializzare i servizi così come viene spesso fatto proprio per il comune di Formia. Sarà l’attenzione del Primo Cittadino del luogo, impegnato anch’egli nella struttura amministrativa della Provincia, a rendere le periferie più che vivibili ed attraenti.

Antonio Gagliardi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share