• Home »
  • Politica »
  • Ripascimento, al via la gara. L’annuncio del consigliere regionale uscente Romolo Del Balzo
Ripascimento, al via la gara. L’annuncio del consigliere regionale uscente Romolo Del Balzo

Ripascimento, al via la gara. L’annuncio del consigliere regionale uscente Romolo Del Balzo

Il consigliere regionale Romolo Del Balzo

Il consigliere regionale Romolo Del Balzo

Il ripascimento del litorale sud di Marina di Minturno andrà in gara nei prossimi giorni. L’annuncio è stato ufficializzato ieri dal consigliere regionale uscente Romolo Del Balzo, al termine di un incontro con l’attuale assessore all’ambiente della Pisana Pino Cangemi.

«Un intervento – ha spiegato Del Balzo – che si rende necessario per le condizioni in cui si trova tutto il litorale compreso tra Monte d’Argento e la foce del Garigliano. La spiaggia è scomparsa e in parecchi punti l’acqua del mare arriva sino all’interno dei campeggi. L’assessore Cangemi, col quale mi sono incontrato proprio per questo importante intervento, mi ha assicurato che l’iter procede, tanto che ora sarà bandita la gara d’appalto e quindi prima dell’estate saranno assegnati i lavori.

Poi, in considerazione dell’arrivo del periodo estivo, l’intervento inizierà al termine della stagione turistica, in quanto non si possono effettuare lavori di questo tipo durante l’estate piena, per motivi di opportunità. Si sperava di poter far tutto prima della stagione, ma non ci sono i tempi tecnici per poter completare un intervento di così grande impatto. L’attività della Regione è ormai al termine, ma si può sottolineare che di fondi ne sono arrivati a Minturno per interventi a strade, piazze e soprattutto litorale.

Il Comune di Minturno, dopo il precedente ripascimento del 2007 che ha riguardato Scauri e parte di Marina di Minturno, necessitava di un altro intervento nella parte più a sud del nostro territorio, che potrà contare finalmente su una spiaggia adeguata».

Allo stato attuale la situazione è molto precaria e saranno necessari degli interventi temporanei per poter garantire un minimo di spiaggia ad alcuni operatori turistici. In passato si è sempre fatto ricorso alla sabbia di Scauri, trasportata nelle zone sprovviste. In attesa del ripascimento è probabile che anche quest’anno si ricorra a questo sistema che è un palliativo, ma almeno garantisce un po’ di spiaggia per il periodo estivo.

Fonte: Latina Oggi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share