• Home »
  • Cronaca »
  • Rifiuti fuori dalla Capitale, il Consiglio di Stato dice sì. Arriveranno a Castelforte
Rifiuti fuori dalla Capitale, il Consiglio di Stato dice sì. Arriveranno a Castelforte

Rifiuti fuori dalla Capitale, il Consiglio di Stato dice sì. Arriveranno a Castelforte

Rifiuti in discarica

Rifiuti in discarica

Altro colpo di scena nella vicenda rifiuti. Il Consiglio di Stato ha stabilito che Roma può trasferire la sua spazzatura nei quattro siti del Lazio indicati dal commissario all’emergenza rifiuti. Il tutto per evitare lo stato “di grave criticità”.

Il ricorso del ministero dell’Ambiente, dopo che il Tar del Lazio aveva sospeso il decreto per il trasferimento dei rifiuti, è stato dunque accolto. Ora i siti di Albano Laziale, Viterbo, Colfelice e Castelforte dovranno ricevere anche l’immondizia di Roma ma non solo. Dovranno infatti recepire anche la spazzatura di Fiumicino, Ciampino e dello Stato della Città del Vaticano.

Il Tar del Lazio aveva sospeso il piano e i trasferimenti dei rifiuti con una ordinanza cautelare in quanto c’erano dubbi consistenti sull’iter che aveva portato al decreto del prefetto Goffredo Sottile. Soprattutto si giudicava “insufficiente e lacunoso” l’esame dei presupposti alla base dei decreti, in particolare la completa verifica della sussistenza di una situazione di effettiva emergenza per l’impossibilità di risolvere ‘in loco’ il trattamento dei rifiuti urbani della Capitale. E invece il Consiglio di Stato ribalta tutto.

E le polemiche sono destinate a continuare.

Fonte: RS News

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share