Tagli e crisi, la giunta Graziano si riduce lo stipendio

Tagli e crisi, la giunta Graziano si riduce lo stipendio

Il Comune di Minturno

Il Comune di MinturnoLa

Ammonta al 14% la riduzione delle indennità del sindaco Paolo Graziano e degli assessori. È quanto ha deciso la giunta nell’ultima riunione. Un taglio, come ha spiegato alla stampa locale l’assessore al bilancio Gianfranco Colacicco, che “comporterà un riduzione di 17mila euro annui, che abbiamo deciso di investire sui servizi sociali”.

La revisione della spesa pubblica, sottolinea Colacicco, era già nelle intenzioni dell’amministrazione e “ha riguardato ovviamente anche le spese riguardanti gli amministratori. Il risparmio ci consentirà di girare i fondi nei servizi sociali, un settore che necessita di liquidi, in considerazione del difficile momento economico che stiamo vivendo”.

L’assessore al bilancio non nasconde quanto la situazione di Minturno sia drammatica, al punto da procedere con una riduzione delle indennità previste per gli amministratori. Un taglio agli stipendi del 10% fu operato già nel 2010 dall’allora assessore al bilancio Ercole Conte, che sommato a quest’ultimo porta a un totale del 24% di riduzione in quasi tre anni. Un bel risparmio per le casse comunali.

Infine, nuovi cambiamenti nell’organizzazione delle posizioni dirigenziali del Comune: il sindaco Graziano ha, infatti, emesso un decreto che prevede l’affidamento dei servizi di gestione risorse umane, trattamento giuridico ed economico del personale e degli amministratori, al ragioniere Antonio Rasile, già responsabile del settore servizi finanziari.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share