Una democrazia partecipativa anche a Minturno

Una democrazia partecipativa anche a Minturno

Lungomare di Scauri

Lungomare di Scauri

Passamano arrugginiti, pericolosi per chi passeggia sul lungomare di Scauri. E’ la denuncia di un utente, che in una lettera inviata a Telefree.it descrive tale stato di degrado.

Volevo segnalare una cosa che ho visto passeggiando sul lungomare di Minturno. I passamano in ferro delle discese a mare delle spiagge libere sono bucati dalla ruggine! I fori nei tubi verniciati di verde si trovano nelle saldature delle parti a “GOMITO”.  Se accidentalmente si fa’ scivolare la mano in quel punto c’e’ il serio pericolo di tagliarsi, infatti in quei punti il ferro e’ affilatissimo causa corrosione da ruggine. Io ho notato questa cosa all’altezza della piccola piazzetta davanti la pineta di Marina di Minturno. Preferisco segnalarlo a voi visto che solo cosi’ qualcuno al comune si muoverà! Forse…

E questo non è l’unico disagio riscontrato dai cittadini. In molti lamentano la scarsa pulizia del lungomare, pieno di escrementi lasciati dai cani, i cui padroni non si degnano di ripulire, come pure l’immondizia spesso lasciata agli angoli, strade ridotte a colabrodo e via discorrendo.

Prendo spunto da tali istanze per una breve riflessione. Alle porte dell’estate mancano ancora seri lavori di manutenzione del territorio per una città come Minturno, che ha un lungomare che si estende da Marina fino a Scauri per oltre tre chilometri. Unito alla parte di Pantano Arenile il nostro Comune avrebbe quasi dieci chilometri di litorale, purtroppo lasciato nel pieno degrado.

Eppure, se non si punta sul turismo su cosa può contare il nostro territorio? Personalmente, penso che non esista soltanto il turismo estivo, quello balneare tanto per intenderci. Ci si dimentica degli scavi archeologici di Minturnae, del centro storico di Minturno, del Castello Baronale… Le risorse ci sono, ma vanno valorizzate. Come? Con un progetto serio di riqualificazione che passa anche per il coinvolgimento dei cittadini. Perché le idee non nascono a comando, quindi un bravo amministratore potrebbe contare sugli spunti che provengono dal basso. E spesso sono anche a buon mercato.

Oggi va tanto di moda il concetto di “democrazia partecipativa”. Ebbene, applichiamola anche a Minturno.
Giuseppe Mallozzi

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share