Una studentessa del Liceo Alberti vince il premio indetto dal Circolo Libertà e Giustizia di Roma

Una studentessa del Liceo Alberti vince il premio indetto dal Circolo Libertà e Giustizia di Roma

Liceo Scientifico Alberti

Liceo Scientifico Alberti

Il giorno 8 maggio 2013 l’alunna TUCCIARONE Annalisa frequentante la classe quinta del liceo scientifico “L.B. Alberti” di Minturno ha ottenuto il primo premio indetto dal “Circolo Libertà e Giustizia” di Roma, con la collaborazione dell’ Associazione Nazionale Magistrati sezione di Roma e Latina.

Il concorso ha avuto per titolo : “LA REPUBBLICA SIAMO NOI ” – “La Costituzione nella vita e la vita nella Costituzione”. Il premio consiste in una vacanza studio a Malta, nel Luglio 2013. Particolarmente soddisfatto il Dirigente scolastico Amato POLIDORO.

La traccia prescelta è stata la seguente : ” La scuola resta in secondo piano, nell’ordinaria amministrazione, non sta ai vertici dell’ordinamento costituzionale, e tuttavia non c’è dubbio che in una democrazia, se si vuole che la democrazia prima si faccia, poi si mantenga e si perfezioni, si può dire che la scuola è più importante del Parlamento, della Magistratura e della Corte Costituzionale.

Il Parlamento consacra i diritti del cittadino, la Magistratura e la Corte Costituzionale difendono e garantiscono questi diritti, ma la coscienza dei cittadini è creata dalla scuola. Dalla scuola dipende come sarà domani il Parlamento, come funzionerà la magistratura, cioè quale sarà la coscienza e la competenza di quegli uomini che saranno domani i legislatori, i governanti e i giudici del nostro paese.

A voler immaginare l’ordinamento costituzionale come un organismo vivo, si direbbe che il sistema scolastico equivalga al sistema vascolare, il sangue vitale che rigenera ogni giorno la democrazia parte dalla scuola”. Piero Calamandrei “Scuola e democrazia” (1956)

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share