• Home »
  • Sport »
  • Basket Scauri, obiettivo semifinale raggiunto. Sconfitto il Pescara
Basket Scauri, obiettivo semifinale raggiunto. Sconfitto il Pescara

Basket Scauri, obiettivo semifinale raggiunto. Sconfitto il Pescara

Basket Scauri

Basket Scauri

Serata di gloria per l’Autosoft Scauri che batte 78-60 la Pallacanestro Pescara e dopo due stagioni torna a disputare la semifinale play off per la LegaDue Silver (la ex DNA). Un grande plauso va fatto anche al numeroso pubblico di casa che ha sostenuto e incitato i biancazzurri per tutta la durata della partita, esplodendo in un boato di gioia al suono della sirena finale.

Alla palla a due coach Padovano (10v/2p da quando allena Scauri) si affida a Lenardon, Pozzi, Iannone, Genovese e Pullazi. La panchina ospite risponde con Di Carmine, Gilardi, Lagioia, Mlinar, Maino. Il quintetto laziale parte con il piede giusto (7-0 al 2′), poi gli abruzzesi accorciano le distanze (9-7 al 4′), ma sono ancora i padroni di casa a dettare legge (17-9 al 6′).

Il primo quarto si chiude con il punteggio di 21-17. La compagine scaurese sembra in grado di controllare la situazione, ma al rientro in campo subisce l’iniziativa degli ospiti che mettono la freccia al 12′ (21-22) per poi accumulare un vantaggio di 8 punti (24-32 al 17′). La manovra offensiva dei biancazzurri è poco fluida e l’uscita dal campo di un malconcio Lenardon non aiuta. Si va negli spogliatoi per il riposo lungo sul -5 Scauri (32-37).

Al rientro in campo nuvole nere si addensano sul futuro dei tirrenici. I ragazzi di coach Trullo colpiscono dalla lunga distanza e allungano sul +9 (34-43 al 23′). I delfini non si arrendono e si avvicinano fino al -1 (44-45 al 26′), ma Pescara scappa ancora avanti (46-52 al 28′). Sulla sirena del terzo quarto Genovese impatta 54-54. Gara di nuovo in equilibrio. Nel frattempo cresce il tifo sugli spalti. Dal mini riposo Scauri esce dal torpore in cui sembrava piombata nel secondo periodo e sfodera una prestazione super, smorzando dalla media (Serino, Pozzi e Pullazi) e dalla lunga distanza (Torboli e Genovese) le velleità abruzzesi, con un parziale di 24-6.

Pioggia di coriandoli e cori festosi al suono dell’ultima sirena. Ben cinque biancazzurri in doppia cifra: Genovese 20 punti (3/3 da 2, 4/6 da 3, 2/3 ai liberi), Torboli 16 (3/8 da 3, 5/5 ai liberi), Serino 14 (4/9 da 2, 6/9 ai liberi, 12 rimbalzi, 24 di valutazione), Pozzi e Pullazi (2/3 da 2, 6/6 ai liberi, 5 rimbalzi) 10 a testa.

Autosoft Scauri – Pall. Pescara 78-60

Parziali: 21-17, 32-37, 54-54

Arbitri: Gallo Stefano, Pilati Alessandro

Scauri: Lenardon, Pozzi 10, Iannone 6, Serino 14, Genovese 20, Lombardo 2, Torboli 16, Staffieri, Giammò, Pullazi 10. All. Padovano

Pescara: Pepe 2, Di Carmine G. 8, Gilardi 8, Lagioia 5, Diener 2, Di Carmine A. ne, Mlinar 8, Maino 16, Moré ne, Di Donato 11. All. Trullo

Note – T2: 15/33 (S), 17/25 (P); T3: 8/23 (S), 5/27 (P); TL: 24/28 (S), 11/21 (P); Rimb. 23/12 (S), 19/10 (P); Val. 94 (S), 48 (P); Progr. 5′ 11-7, 15′ 23-28, 25′ 41-45, 35′ 65-56.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share