Velok nel Comune di Minturno, il pensiero di Gerardo Stefanelli

Velok nel Comune di Minturno, il pensiero di Gerardo Stefanelli

Velo Ok

Velo Ok

Si inserisce anche il capogruppo di Minturno Cambia, Gerardo Stefanelli, sulla questione dell’installazione dei Velok nel Comune di Minturno, che in questi giorni ha suscitato diverse polemiche. Dal suo profilo di Facebook, Stefanelli dice come la pensa.

“In questi giorni – scrive l’esponente dell’opposizione consiliare – il Comune ha montato dei Velok in alcuni punti del territorio comunale, suscitando diverse reazioni nei cittadini . Al riguardo la mia posizione è questa: io credo che tali strumenti siano utili per prevenire spiacevoli accadimenti che si sono verificati negli anni sulle nostre strade.

In particolare, sono recenti alcuni episodi avvenuti sulla salita dell’Immacolata. Sostanzialmente sono d’accordo con la decisione della Giunta nell’utilizzare tali strumenti che, a differenza degli autovelox tradizionali (quelli della Soes per capirci), hanno più una funzione preventiva che punitiva, dato che sono ampiamente visibili e che le multe mi sembra possono essere elevate solo in presenza dei vigili urbani.

Gerardo Stefanelli

Gerardo Stefanelli

Due rilievi però vorrei fare: 1) il limite di 50 km sopra Scauri mi sembra eccessivo; 2) il lungomare non mi risulta avere alti tassi di incidentalità e quindi avrei preferito l’utilizzo in altre arterie, tipo la strada per Castelforte che ogni anno miete giovani vittime.

Sostanzialmente – conclude Gerardo Stefanelli – sono d’accordo con l’amico Mauro Iannotta: una vita vale molto di più di un rallentamento. E poi almeno sopra Scauri se quando rallentate vi girate di lato, il mio amico Antonio Iorio vi regalerà sicuramente un sorriso”.

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share