• Home »
  • Attualità »
  • Rifiuti, cambio di gestione: lavoratori preoccupati per il mantenimento dei livelli occupazionali
Rifiuti, cambio di gestione: lavoratori preoccupati per il mantenimento dei livelli occupazionali

Rifiuti, cambio di gestione: lavoratori preoccupati per il mantenimento dei livelli occupazionali

Ego Eco, deposito ex Asia

Ego Eco, deposito ex Asia

Sono sempre più insistenti le voci giunte ai lavoratori, impiegati presso l’appalto per la raccolta di rifiuti solidi urbani, nel Comune di Minturno, sulla certezza delle riassunzioni da parte della società che a breve dovrebbe subentrare alla Ego Eco nel servizio. Voci ingiustificate che tendono solo ad allarmare gli operai.

Infatti, il Contratto Nazionale di Igiene Ambientale prevede , espressamente, che l’impresa subentrante assume ex novo, senza effettuazione del periodo di prova, tutto il personale in forza a tempo indeterminato – ivi compreso quello inaspettativa ai sensi dell’art. 31 della legge n. 300/1970 nonché quello di cui all’art. 55, lett. C) del vigente CCNL – addetto in via ordinaria allo specifico appalto/affidamento che risulti in forza presso l’azienda cessante nel periodo dei 240 giorni precedenti l’inizio della nuova gestione in appalto/affidamento.

Inoltre, ai fini delle predette assunzioni, sono utili le eventuali variazioni dell’organico di cui al precedente capoverso intervenute nei 240 giorni precedenti l’inizio della nuova gestione qualora l’impresa cessante abbia provveduto a sostituire personale cessato dal servizio con personale assunto a tempo indeterminato.

Probabilmente c’è qualche personaggio politico locale che ha interesse a creare scompiglio a proprio vantaggio sulla pelle dei lavoratori.

Gli attuali 35 dipendenti della Ego Eco sono Lavoratori che posseggono tutti i requisiti previsti dalla legge per essere riassunti dalla nuova società.

A.S.La COBAS lancia un appello all’Assesore Lepone, del Comune di Minturno, affinché si faccia garante del rispetto delle regole.
Se ci sarà il cambio di gestione e non si rispetterà la legge, A.S.La COBAS avvierà tutte le azioni legali e sindacali per tutelare quei Lavoratori che saranno estromessi, fino ad arrivare a scioperi ad oltranza che impediranno la ripresa dei servizi.
A.S.La COBAS LATINA

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share