Multato mentre stava acquistando il grattino sul lungomare, la denuncia di un turista

Multato mentre stava acquistando il grattino sul lungomare, la denuncia di un turista

Strisce blu

Strisce blu

“Eviterò di tornare nella vostra città in quanto non meritate il turismo di persone oneste”. E’ la sintesi della lettera inviataci tramite la pagina Facebook di Minturnet da un turista di Capua, Antimo Tascione, che ieri è venuto a passare una giornata sul lungomare di Scauri. Proprio qui ha ricevuto una multa da parte degli ausiliari del traffico della Soes, mentre stava acquistando un grattino presso uno stabilimento balneare per il parcheggio sulle strisce blu. Un’azione così rapida, che non ha mancato di generare sconcerto nel mortificato villeggiante. Ecco quanto scrive:

“Salve, le scrivo per portarla a conoscenza di un fatto increscioso accadutomi ieri nella sua ridente e bella cittadina. Ieri 09/06/2013 approfittando della bella giornata quasi estiva ho deciso come faccio spesso di trascorrere un pomeriggio tra spiagge, lungomare e locali della vostra città, arrivato alle ore 18:05 ho parcheggiato nelle strisce blu nei pressi (70-80 metri) dal Lido Gabbiano e siccome rispettoso di regole mi sono avviato presso la colonnina per il ticket parcheggio poco distante.

Giunto lì mi sono reso conto di non avere moneta a disposizione quindi mi sono recato nel sopracitato lido per procurarmi moneta e pagare come dovere la mia sosta, giusto il tempo di compiere il tragitto, procurarsi moneta ed uscire fuori che noto subito due vigilesse che si allontanano dalla mia auto, arrivato alla loro altezza esclamo: “Non mi dite che già mi avete multato”. Purtroppo la loro risposta è un secco sì (multa ricevuta alle 18:09 dopo 4 minuti) dicendomi che non avevo esposto il ticket, io mostro le monete e faccio presente che ero andato sul lido proprio per far ciò (visto che il Lido Gabbiano è anche autorizzato alla vendita di grattini come indicato sulla cartellonistica) e chiedo cortesemente di poter annullare la multa.

Purtroppo con fare arrogante mi viene detto che non è possibile e di fare ricorso (costo ricorso 38€ per una multa di 41 €). Ora le chiedo lei da cittadino ritiene giusta questa furberia? Il vigile è dovuto ad attendere del tempo prima di multare un’auto proprio per verificare se il cittadino non si è recato ad acquistare il ticket, trovo questo atteggiamento poco professionale e un modo furbesco di fare cassa, purtroppo il dono dell’ubiquità non mi è stato ancora donato, farò presente questo fatto agli organi competenti. Eviterò di tornare nella vostra città in quanto non meritate il turismo di persone oneste. Segnalate questi abusi perché arrecano danno solo al vostro turismo”.

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sostieni Minturnet con una DONAZIONE --> CLICCA QUI!



Segui Minturnet su Facebook e Twitter per essere sempre aggiornato


Iscriviti alla Newsletter gratuita. Clicca qui!

Usa Facebook per lasciare un commento a questo articolo

Share